Beauty
Cosmoprof: non è più la bellezza di una volta

Cosmoprof: non è più la bellezza di una volta

Torna Cosmoprof e presenta cosmetici, make-up, tecniche di domani. In anteprima ecco i dati che segnano l’exploit del settore dopo il Covid

1 minuti di lettura

Torna dal 28 aprile al 2 maggio Cosmoprof Worldwide Bologna, evento chiave per l’industria cosmetica mondiale, che quest’anno, arrivato alla 53ª edizione, ospita più di 2.700 aziende provenienti da oltre 70 Paesi – a partire dall’Italia, dove il business della bellezza ha un ruolo centrale. 
«Recenti rilevazioni del nostro Centro Studi indicano ipotesi di chiusura del 2022 vicine ai 12,5 miliardi di euro: un valore di fatturato superiore a quello registrato dalle imprese nel 2019, cioè prima della pandemia», racconta soddisfatto Renato Ancorotti, presidente di Cosmetica Italia, partner della fiera. «Merito della propensione all’investimento, alla ricerca e all’innovazione, ma anche alla sicurezza e alla qualità. Per non parlare della creatività della nostra industria cosmetica, che dimostra sempre un grande valore». Insomma, dopo le sfide degli ultimi anni, il settore è più forte, vivace e resiliente che mai. Così a Cosmoprof i terzisti e i marchi, italiani e stranieri, sveleranno le ultime novità beauty, dalla filiera produttiva (ingredienti, tecnologie formulative, packaging) al prodotto finito: trucchi, profumi, creme e prodotti per i capelli. 

 ?Arrivata alla sua 53ª edizione, con 2.700 espositori da otre 70 Paesi, la fiera della cosmetica Cosmoprof Worldwide torna a Bologna dal 28 aprile al 2 maggio
 ?Arrivata alla sua 53ª edizione, con 2.700 espositori da otre 70 Paesi, la fiera della cosmetica Cosmoprof Worldwide torna a Bologna dal 28 aprile al 2 maggio 

Bologna, poi, accenderà i riflettori sulle tematiche più attuali, come la sostenibilità sociale e ambientale dei processi produttivi, e le tendenze dei prossimi anni: dai colori del make-up alle tecnologie del futuro – anche con un’area dedicata a 15 aziende particolarmente innovative, tra cui sei startup italiane, che presenteranno le tecniche e le app più rivoluzionarie per il comparto produttivo, il marketing e la vendita di nuova generazione, in linea con la crescente digitalizzazione e le nuove abitudini di consumo. 
Ma quali cosmetici compreremo nei prossimi anni? «Sono contenute nel nostro Cosmo Trends Report, una guida all’evoluzione della bellezza, o meglio un’attenta sintesi delle tendenze chiave di domani. La versione finale sarà disponibile dopo l’evento nelle piattaforme web della fiera e della nostra società», racconta Fernanda Pigatto, global marketing director di BeautyStreams, l’agenzia di trend che cura il report. 

In anteprima lascia trapelare che l’intelligenza artificiale e i test del Dna saranno fondamentali per offrire prodotti di bellezza su misura, magari conservati all’interno di pack intelligenti che proteggeranno la freschezza e l’efficacia delle sostanze attive. E che le formulazioni water conscious ci permetteranno di rispettare meglio il pianeta. E ancora tra le novità tinte dai colori vivaci, sieri per la crescita delle ciglia, sistemi di extension a Led professionali. Ma niente ansia: non è una corsa a essere più giovani, bensì a sentirsi meglio con se stessi per affrontare le sfide quotidiane. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito