Lunghi e pettinati dal vento, i capelli per l'estate prendono ispirazione dal deserto

Lunghi e pettinati dal vento, i capelli per l'estate prendono ispirazione dal deserto
Torna il lungo, però scomposto, fluttuante e adatto ad acconciature elaborate. E anche i bob medi e i tagli corti alla garçonne si prestano a trasformismi. Ecco i consigli di look di Aldo Coppola
2 minuti di lettura

I messaggi trasmessi dal taglio di capelli hanno fatto la storia del costume siglando le epoche con risvolti identitari. Basta pensare alle flapper degli anni Venti, che tagliarono i capelli per rivendicare i diritti negati. O ai volumi XXL assunti a simbolo dell'orgoglio afro dalla cultura rock e pop dei Settanta, con icone come Jimi Hendrix e Diana Ross, riapparsi con lo stesso spirito sulle teste di celebs contemporanee come Zendaya e Tina Kunakey.

Ma il taglio crea anche messaggi subliminali (e innovativi) più easy, come il pixie creato dall'hair stylist Vidal Sassoon agli albori dei Sessanta (che accompagnava l'altrettanto rivoluzionaria minigonna), o i volumi e le scalature dall'estetica sfrenata della leggendaria Farrah Fawcett, a cavallo tra i Settanta-Ottanta. Qual è invece il fil rouge stilistico della primavera-estate 2022? 

Una proposta di Aldo Coppola per la primavera estate 2022 nella nuova collezione Dune
Una proposta di Aldo Coppola per la primavera estate 2022 nella nuova collezione Dune 

Per Aldo Coppola l'ispirazione è il deserto, con i suoi spazi aperti avvolti da un silenzio quasi mistico, interrotto solo dal rumore del vento che rimodella all'infinito l'architettura della sabbia. La nuova collezione si chiama infatti Dune ed è caratterizzata da linee che indipendentemente dalle lunghezze inneggiano alla libertà, osando e facendosi notare grazie all'uso di sforbiciate istintive, che danno forma a tratti apparentemente imperfetti. "Il lungo torna protagonista, ma in versione anti-styling e XL: tocca il punto vita e viene lasciato wild, con la parte alta piatta e le lunghezze movimentate da rope waves molto sottili, scomposte e fluttuanti, come quelle che si ottengono con l'asciugatura butterfly, andando a dormire con i capelli raccolti in tante piccole trecce. Dona particolarmente alle più giovani ed è sconsigliato solo sui visi molto sfilati", racconta Stefano Lorenzi, direttore creativo Aldo Coppola. È un lungo che si presta anche a giochi stilistici e ad acconciature inedite, come i twist di trecce raccolti sulla testa, gli chignon molto morbidi e loose, con lunghe ciocche lasciate libere di essere spostate ad arte dal vento, o fermate da una bandana tempestata di paillettes, che alludendo alla pace ci riporta al lato più cupo della contemporaneità. 

Per chi è orientata verso il medio, il bob resta la scelta più diffusa. Anche perché è eclettico, sta bene a tutte le età e, con sapienti architetture impresse a colpi di sforbiciate, adatto a ogni forma del viso. "Abbiamo una doppia interpretazione: la prima è più corta, un chin bob che sfiora il mento. L'altra arriva alle spalle ed è un bob flapper, che reinventa lo stile "di rottura" degli anni '20 creando un'estrema discontinuità tra le lunghezze della nuca, che sono nettamente più corte rispetto a quelle che incorniciano il viso. Entrambi i tagli si adattano a tutti i lineamenti: basta calibrare le diverse lunghezze, fronte e retro", assicura Lorenzi. 

Una proposta di Aldo Coppola per la primavera estate 2022 nella nuova collezione Dune
Una proposta di Aldo Coppola per la primavera estate 2022 nella nuova collezione Dune 
Anche il classico corto alla garçonne diventa un cocktail di seduzione e anticonformismo, che con un tocco di styling si trasforma da disimpegnato per il giorno a sofisticato per la sera. "È un taglio passepartout sia mosso che liscio: la nuca è morbida e la parte alta più piena rispetto a quella inferiore. Di giorno si può portare con la riga in mezzo e la texture dei capelli in avanti. Di sera può essere disciplinato con una riga laterale e fissato all'indietro con una mousse o una pasta modellante", suggerisce Lorenzi. Per realizzare questo corto, il team di Aldo Coppola ha ideato una speciale tecnica di taglio, il kite, che rappresenta anche un upcycling creativo, oltre che un rimando simbolico all'estate. Per agevolare il taglio su due livelli si utilizza infatti una sorta di bandana derivata dal riciclo di vele del kitesurf. Così, anche l'appuntamento con il parrucchiere diventa l'occasione per dichiarare amore all'ambiente. Ma anche per evadere, perché evoca aria salmastra, mare e senso di libertà.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito