Il principe Harry e Meghan Markle festeggiano il quarto anniversario di matrimonio. Pronti per un reality show stile "Casa Kardashian"

Il principe Harry e Meghan Markle festeggiano il quarto anniversario di matrimonio. Pronti per un reality show stile "Casa Kardashian"
Il 19 maggio 2018 il rampollo di casa Windsor, figlio minore del principe Carlo e di lady Diana, principessa del Galles, ha detto "sì" alla donna di cui si era innamorato: un'attrice americana femminista e anticonformista che ha portato una ventata di modernità nella polverosa famiglia reale britannica. Salvo poi che quella brezza è diventata uragano, quando la coppia ha deciso di abbandonare i titoli reali e i doveri ad essi legati per iniziare una nuova vita da persone (quasi) comuni. Cosa ne è stato del loro sogno? A quattro anni dal royal wedding, vediamo dove sono e cosa fanno, oggi, Harry e Meghan, a partire dal nuovo accordo con Netflix per un reality show dentro la loro residenza a Montecito
3 minuti di lettura

Harry e Meghan, quattro anni dopo il royal wedding che fece sospirare (nel bene e nel male) il mondo: a che punto siamo?
Sono trascorsi quattro anni, 1460 giorni, eppure la profezia dei detrattori della coppia di (ex) reali non si è ancora avverata: "la love story tra il principe e l’attrice americana non durerà un anno", scrivevano i tabloid inglesi racimolando scommesse su quanto sarebbe durata l'unione tra i due, quando ancora il matrimonio doveva essere celebrato. E un anno dopo, nel settembre 2020, varie testate americane concordavano nel decretare l’inizio della fine, per via di qualche indiscreto dipendente di hotel che durante il tour in Australia della coppia aveva sussurrato alla stampa che Meghan e Harry dormivano in stanze separate. Niente altro che gossip e illazioni, anche perché da quel tour non solo sono tornati trionfanti, ma anche con la soddisfazione di aver servito al pubblico la notizia più attesa: aspettiamo un bambino. 

Archie è nato il 6 maggio 2019, e solo un anno fa (4 giugno 2021) è arrivata anche Lilibet Diana. Ma soprattutto, i duchi di Sussex sono ancora qui, più uniti e innamorati che mai. A fare squadra per costruire un futuro per la propria famiglia.

 

Il 19 maggio festeggiano il loro anniversario di nozze, il quarto, a casa loro, quella che si sono scelti e costruiti, una residenza a Montecito, in California.

 

Un reality show per i duchi di Sussex?

Proprio questa "casa" da 14 milioni di dollari  è al centro dei rumors, in questi giorni: si dice che i duchi di Sussex abbiano aperto le porte alle telecamere per girare un reality show sullo stampo di "The Osbournes" o di "At home with Kardashian", oggi alla 20esima stagione. Non ci sono conferme e soprattutto non è chiaro se i due figli della coppia saranno filmati. Il team di Netflix ha seguito Meghan e Harry nei loro viaggi fin dall'anno scorso, incluso a New York e all'Aia, un mese fa, per gli Invictus Games. Alcune fonti suggeriscono che vorrebbero uscire con la docuserie più o meno in concomitanza con l'arrivo in libreria dell'autobiografia di Harry.

Nel raccontarvi cosa facciano oggi, Harry e Meghan, ripercorriamo anche le tappe non solo della loro storia d'amore (nella gallery qui sotto) ma anche della loro vita da "expat" della famiglia reale britannica.

 

 

 

 


La nuova vita di Harry e Meghan: dal 2020 a oggi

Il progetto, dopo la cosiddetta Megxit (espressione che ha addebitato la decisione di lasciare i doveri reali a lei, Meghan, in un efficace parallelismo con la Brexit allora in corso), era chiaro: avrebbero messo in piedi progetti loro, per guadagnarsi da vivere senza il supporto del principe Carlo né della nonna regina. Poi però – siamo nel gennaio 2020 – è arrivata una pandemia a spazzare via anche molte delle loro opportunità. Così, dopo aver annunciato il 6 aprile 2020 la creazione di Archewell, fondazione filantropica il cui motto è "trasformare la compassione in azione”, dei loro progetti più nessuna traccia. Solo recentemente la fondazione ha iniziato a operare stringendo, secondo quanto si legge sul sito ufficiale, partnership filantropiche con organizzazioni come Global Citizen, per un accesso più equo al vaccino contro il Covid-19, o l'Aspen Institute, per la creazione di una commissione sui rischi della disinformazione di cui Harry e Meghan si sentono vittime (vedi la battaglia legale ingaggiata contro il Mail on Sunday).

Anche sul lato della produzione televisiva e di contenuti in streaming, gli esiti si sono fatti attendere: la coppia aveva annunciato collaborazioni con Netflix e Spotify per la "creazione di contenuti informativi, ma anche in grado di portare speranza", ma sembra che il podcast con Spotify sia saltato, così come pure la prima serie animata che Meghan ci teneva tanto a produrre, "Pearl", con protagonista una giovane eroina di 12 anni di origini miste (proprio come lei) che avrebbe agito “ispirata da donne influenti nella storia". Tra i progetti arrivati in porto si annoverano invece un libro per bambini scritto da Meghan ("The Bench", La panchina) e un impiego come chief impact officer di Harry per Better up, startup americana specializzata in coaching che ha sviluppato assieme a Oprah Winfrey una serie di documentari sulla salute mentale, "The Me You Can't See". E in uscita c’è l’autobiografia del principe, che si dice sia stata pagata 20 milioni di dollari e promette di raccontare dettagli sulla sua vita privata e pensieri ancora più esplosivi di quelli espressi da lui e da Meghan Markle durante la famigerata intervista a Oprah Winfrey. Oltre al documentario/reality Netflix di cui abbiamo parlato sopra.

La famiglia dei duchi di Sussex presto a Londra

E infine, c’è la questione famiglia: Harry e Meghan hanno da subito messo in chiaro che la vita dei loro bambini sarebbe rimasta privata, rifiutando l’apparizione di rito a poche ore dal parto di mamma e bambino quando è nato il loro primo figlio (Archie) e poi celebrando il suo battesimo a porte chiuse. Quanto alla figlia, Lilibet Diana, nata in America, nessuno l’hai mai vista davvero, salvo un ritratto di famiglia postato in occasione del Natale che la ritrae in braccio a mamma Meghan di profilo.

L’occasione gusta per introdurli al pubblico potrebbe essere vicina: Harry e Meghan hanno detto che al Giubileo della regina di saranno. Anche se non si affacceranno dal balcone di Buckingham Palace, perché non hanno più alcun ruolo all’interno della royal family. Nonna regina non ha mai chiuso la porta al suo nipote prediletto e alla sua famiglia, ma un confine netto è stato tracciato tra affari pubblici e affetti privati.