Laura: "Ho cercato un figlio troppo tardi, la menopausa a 50 anni mi ha spinto a rivedere i miei piani"

Fare i conti con l'età e i sogni irrealizzabili e poi ricevere una nuova spinta ad andare avanti, alla progettualità, dal profondo cambiamento innescato dalla menopausa. Così Laura racconta la sua esperienza
4 minuti di lettura

“La menopausa è stato il regalo per i miei cinquant’anni”, racconta Laura Torretta e mentre lo dice, dalla sua casa di Genova, non pensa minimamente a Steve Jobs sebbene nelle sue parole, in trasparenza, risuoni un'eco del famoso commencement speech alla Stanford University: "Puoi collegare i puntini soltanto guardando indietro".

A 58 anni, Laura ha un lavoro come counselor sistemico relazionale e una specializzazione come Chief Happiness Officer per aiutare le aziende a prendersi cura del benessere dei dipendenti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori