“Ho fatto la cam girl. Ecco quel che ho vissuto e le insidie dietro un gioco che può diventare pericoloso”

Si chiama Grazia Scanavini e ha raccolto la sua esperienza nelle video chat a pagamento in un libro in cui racconta quello che ha scoperto sulle altre donne e quello che ha capito degli uomini vivendo in questo universo parallelo. Per mettere in guardia sulle insidie che lo avvolgono. “Non sono pentita, ma sicuramente la maggior parte delle persone non ha consapevolezza del mondo in cui sta entrando”, racconta. Una testimonianza qui commentata dall’esperta di cyber security Sofia Scozzari

6 minuti di lettura

“Non sono pentita, ma sicuramente la maggior parte delle persone non ha idea né consapevolezza di come funzioni il mondo in cui sta entrando”. Ne è sicura Grazia Scanavini, autrice del libro Ho fatto la cam girl (Edizioni Effetto). L’autrice, che da anni lavora a reportage sulla prostituzione e si occupa di tematiche legate alla sessualità e all’assenza di giudizio, si è affacciata in questo universo parallelo tra il 2014 e il 2016.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori