Moncler sposa Stone Island: nasce una nuova visione del lusso

Uniti dalla filosofia del ‘beyond fashion, beyond luxury’, Moncler e Stone Island annunciano l’accordo che li vedrà uniti nel nome degli “stessi valori, lo stesso rigore gestionale, la stessa passione per l’innovazione, lo stesso amore per le proprie persone e la stessa voglia di futuro”

1 minuti di lettura
(reuters)
Stone Island entra a far parte di Moncler: è stato ufficializzata l’unione tra i due brand, che, spiegano, punta a sviluppare una nuova visione di lusso, capace di interpretare i codici culturali delle nuove generazioni. Uniti dalla filosofia ‘beyond fashion, beyond luxury’ Moncler e Stone Island sottolineano il percorso di esperenzialità, inclusività, senso di appartenenza ad una comunità e contaminazione di significati e mondi diversi - quello dell’arte, della cultura, della musica e dello sport – che entrambi hanno sempre seguito.
L’accordo tra i due marchi italiani celebra la "resilienza di un Paese che nessuna crisi potrà mai fermare", ha commentato Remo Ruffini, Presidente e Amministratore Delegato di Moncler S.p.A. "La condivisione di una stessa visione ci porta oggi ad unirci per disegnare insieme il nostro futuro. Guidata da un imprenditore di riconosciuto valore, Stone Island è una realtà di grande successo che ha costruito una relazione fortissima con la sua community, offrendo un prodotto molto distintivo, frutto di competenze tecniche uniche e di una grande chiarezza di posizionamento. Una storia di eccellenza italiana".
L’operazione darà vita a un nuovo concetto di lusso, lontano dai canoni tradizionali, in cui le nuove generazioni si possano riconoscere. Ma nel contempo, saranno rispettate le identità di entrambi i marchi e la loro autonomia, specificano le aziende. Un’unione che avviene in un momento difficile per l’economia italiana, “Abbiamo deciso di unire le nostre forze e le nostre visioni per affrontare insieme e più forti le sfide che ci aspettano”, spiega Carlo Rivetti, Presidente e Amministratore Delegato di Stone Island. “Abbiamo radici comuni, percorsi imprenditoriali simili e il massimo rispetto sia per i valori profondi dei nostri brand che per le nostre persone. E siamo italiani", conclude Rivetti. "Sarà un’opportunità di scambio e crescita anche per tutte le persone di Moncler e Stone Island con il contributo delle quali continueremo a scrivere, insieme, una storia di ingegno, creatività e professionalità per fare onore all’Italia nel mondo.”