Trucco e mascherina: come farli andare d’accordo, soprattutto in estate

La bella stagione pone da sempre il problema del caldo, ma quest’anno al tutto si aggiunge il nuovo accessorio, la mascherina con la quale si deve imparare a convivere. Una make up artist insegna come comportarsi, che prodotti utilizzare e su cosa puntare

2 minuti di lettura
Il grande dilemma dell’estate 2020: come truccarsi quando si deve indossare una mascherina. Accessorio del quale non si può fare a meno e con il quale occorre solo imparare a convivere nel migliore dei modi. E per quanto la creatività venga in soccorso, con modelli non solo “chirurgici” ma anche decorati e accessoriati nei più svariati modi, resta il problema della “convivenza forzata”. Immaginiamo in aggiunta il caldo e… il trucco.
Sì, perché coprire metà viso comporta due ordini di problemi: far sì che il make up duri a lungo, a contatto con mascherina e con il caldo e mettere in risalto la parte superiore del volto, l’unica che rimane scoperta. Come comportarsi? Facile da intuire, ma abbiamo comunque voluto chiedere consiglio a un’esperta truccatrice, Viviana Veglia, make up artist Diego Dalla Palma.


Trucco e mascherina? Come comportarsi, in linea generale?
“Per non ritrovarsi la mascherina macchiata occorre puntare sul trucco no transfer. In genere non ci pensa o addirittura molte donne non li conoscono, ma adesso diventa fondamentale, anche per una questione di praticità. Rotrovarsi con il trucco sulla mascherina non è una tragedia, ma non è il massimo, anche dal punto di vista igienico”.

A cominciare dal viso…
“Certo. Una base waterproof non è difficile da ottenere. In commercio esistono diversi prodotti come fondotinta, BB cream e creme colorate, correttori. Tutti dotati di speciali formule che oltre a renderli freschi e leggeri, perfetti per questa stagione, si adattano alla pelle del viso non lasciando traccia. È possibile trovarne in commercio di molte marche e a prezzi diversi, anche accessibilissimi”.

Occorre usare prodotti specifici, cambiare routine skin care?
“La routine deve essere sempre alla base e non bisogna cambiarla. Se ci sono problemi di sensibilità occorre puntare sull'idratazione o al massimo optare per creme protettive”.

In questo periodo si ricorre ad autoabbronzanti e terre. Come occorre comportarsi?
“Come autoabbronzanti consiglio prodotti che applicati sul viso regalano un colorito graduale alla pelle. Molti sono in gocce e non provocano il rischio di macchie di colore. Sconsiglio invece i prodotti in polvere”.


Parliamo delle labbra? Rossetti e mascherine sono del tutto inconciliabili?
“Non del tutto. Certo, si prevede un calo di vendite, ma ci sono valide alternative. Io consiglio di non rinunciare al rossetto ma di utilizzare soluzione no transfer o, meglio ancora, matite per labbra waterproof, che tendono ad asciugarsi rapidamente e difficilmente rilasciano colore sulla mascherina. Al limite, utilizzare dei balm, magari leggermente colorati. Vorrei anche dare un “consiglio psicologico”: non rinunciate a truccarvi stando in casa, perché aiuta l’umore. Indossate soprattutto rossetti colorati che, a livello inconscio, regalano emozioni, mettono di buonumore. E poi non bisogna perdere l’abitudine”.

Il fard?
“Si può applicare, ma ricordando che non esistono fard waterproof”.


Non resta che puntare sugli occhi, dunque..
“Infatti, la soluzione ideale è quella di concentrare il trucco sugli occhi o comunque puntare sullo sguardo, cominciando a curare il contorno occhi con prodotti specifici, drenanti o liftanti. Dopodiché puntare su un buon correttore, meglio no transfer. Il mio consiglio è quello di osare, soprattutto con il colore, visto anche che la stagione lo permette. Consiglio anche di giocare sul contrasto colore capelli e trucco occhi, soprattutto se si ha un bel ciuffo o la frangia. Provate a immaginare, ad esempio, un bel rosso di capelli portato con una matita viola o verde, il contrasto perfetto. E poi consiglio di curare al massimo le sopracciglia, adesso più che mai perché incorniciano il viso e ovviamente mettono in risalto gli occhi, anche in assenza di trucco”.