Di Battista: “Atlantia prepotente, via la concessione”

«Le minacce di Atlantia contro Buffagni sono inquietanti, siamo tutti solidali con lui»

ROMA. «Le minacce di Atlantia contro Buffagni sono inquietanti, siamo tutti solidali con lui. Questo è il modus operandi dei soliti padroni che si sentono potenti non in virtù delle loro qualità etiche e industriali, ma solo per via del sistema di potere che sono riusciti a costruire attraverso il finanziamento di partiti politici e l'acquisto di spazi pubblicitari sui giornali». Lo dice Alessandro Di Battista, che aggiunge: «L'unico modo per farli smettere di fare i prepotenti é revocare la concessione».

«Il Movimento – aggiunge – sia ancor di più dalla parte delle Pmi e sia sempre più intransigente nei confronti dei potentati internazionali come Atlantia». Il dramma del Covid, conclude, «ha dimostrato l'importanza dello Stato ed uno dei modi per rafforzare lo Stato italiano è tornare alla gestione pubblica di asset strategici come le autostrade».

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi