Covid, Oms: “Vaccini ai Paesi più poveri o la pandemia resterà anche nel 2022”

ANSA/ MAX CAVALLARI

L'allarme lanciato da Bruce Aylward, esperto dell'Organizzazione mondiale della Sanità

La pandemia di Covid «si trascinerà anche nel 2022» perché i Paesi più poveri non ricevono i vaccini di cui hanno bisogno. Lo ha detto Bruce Aylward, uno dei ricercatori di punta dell'Oms, ribadendo l'appello a donare le dosi a chi ne ha bisogno. In Africa ad esempio è stato vaccinato meno del 5% della popolazione contro il 40% nella maggior parte degli altri continenti. «Posso dirvi che non siamo sulla buona strada», ha detto il dottor Aylward secondo quanto riportato dalla Bbc. «Dobbiamo accelerare altrimenti questa pandemia andrà avanti per un anno in più del necessario». 

I paesi ricchi, ha detto, hanno bisogno di «fare un bilancio» di dove si trovano con i loro impegni di donazione presi in occasione di vertici come il G7 di questa estate. «Posso dirvi che non siamo sulla buona strada», ha commentato. La maggioranza dei vaccini per combattere il Covid è stata fornita a Paesi ad alto-medio reddito. L' Africa incide solo per un 2,6% delle dosi globalmente amministrate.

Intanto in Europa, la scorsa settimana, è stato registrato un aumento di contagi di coronavirus del 7% e si tratta dell'unica regione al mondo in cui i nuovi casi di Covid-19 sono cresciuti. È quanto riferisce l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) nella sua valutazione settimanale sulla pandemia. Dal documento risulta che la scorsa settimana sono stati registrati circa 2,7 milioni di nuovi casi di Covid e oltre 46mila morti, dati simili a quelli della settimana precedente. Regno Unito, Russia e Turchia hanno registrato il maggior numero di casi.

Il maggior calo di casi di Covid-19 è stato registrato in Africa e nel Pacifico occidentale, dove i contagi sono calati rispettivamente del 18% e del 16%. Anche il numero di decessi in Africa è calato, di circa un quarto, nonostante la disperata mancanza di vaccini nel continente. Altre regioni come Americhe e Medioriente hanno registrato numeri simili alla settimana precedente, riferisce l'Oms. Ma per la terza settimana consecutiva i casi di coronavirus sono aumentati in Europa, con circa 1,3 milioni di nuovi casi; oltre la metà dei Paesi della regione hanno registrato un aumento dei contagi, riferisce ancora l'Oms.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Maltempo a Cremona: una tromba d'aria abbatte alberi e infrastrutture

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi