Francia, morto l'ex presidente Valéry Giscard d'Estaing

Aveva 94 anni ed era stato all’Eliseo dal 1974 al 1981

Il 20 esimo presidente della Repubblica francese, Valéry Giscard d'Estaing era ricoverato nel reparto di cardiologia del Chu Trousseau a Tours da metà novembre. Il 14 settembre "VGE" era già stato ricoverato all'ospedale Georges-Pompidou, a Parigi, per "una lieve infezione ai polmoni". Aveva 94 anni.

Valéry Giscard d'Estaing aveva solo 48 anni quando entrò all'Eliseo nel 1974, battendo François Mitterrand, e fu così, il primo non gollista a diventare presidente. All'epoca voleva essere l'incarnazione di una modernità trionfante, nata dal centrodestra liberale e democristiano che ha costruito l'Europa del dopoguerra. In Europa ha instaurato uno stretto rapporto con l'ex cancelliere tedesco occidentale Helmut Schmidt e insieme hanno posto le basi per la moneta unica, creando il Sistema monetario europeo.

Laureatosi all'Ecole Polytechnique e discendente di una grande famiglia borghese, Valéry Giscard d'Estaing è entrato nel governo nel 1959, ricoprendo diversi incarichi ministeriali nell'economia e nelle finanze negli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso. Valéry Giscard d'Estaing ha cercato di proiettare l'immagine di un giovane presidente moderato, più vicino al popolo rispetto ai suoi predecessori, tuttavia, il 10 maggio 1981, non è riuscito a spuntare la rielezione contro François Mitterrand. Europeo convinto, nel 2001 ha diretto la Convenzione per l'Europa, incaricata di redigere una Costituzione europea, che è stata respinta dal referendum. Brillante economista e autore di diversi libri, è stato eletto all'Académie française nel 2003.

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi