Muro Berlino, Casellati: “Ricordare gli orrori è un imperativo”