Quattro miliardi per bloccare i rincari, spunta il fondo per le imprese in crisi

La strategia del premier costretto a stanziare 7 miliardi: marzo sarà decisivo per capire se l’emergenza è passata la grande corsa dei prezzi dell’energia rischia di rendere invisibili i tagli alle aliquote Irpef che arriveranno nel 2022

ROMA. Per Mario Draghi l’aumento dei prezzi dell’energia sta diventando una grana seria quasi quanto i partiti che lo circondano. Calmierare gli strappi all’insù delle tariffe costa in media un miliardo al mese. Il governo ne ha già impegnati tre per l’ultimo trimestre del 2021, ne aveva messi a bilancio altri due nel 2022, ne dovrà aggiungere altrettanti. Fra le pieghe dei conti pubblici ne ha trovato uno, ne sta cercando un altro: in tutto fa la bellezza di sette miliardi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Bolzano, dalla terapia intensiva parla ex No-vax: "Ho sbagliato, ho rischiato di morire in poche ore"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi