Saipem, contratto da 750 milioni

Una nuova commessa in Arabia Saudita

Il 2021 si sta concludendo con numerosi nuovi contratti nel settore idrocarburi per la Saipem, probabile segnale di ripresa generale delle commesse dopo anni in cui nel mondo si è investito poco sul petrolio e sul gas. L’azienda italiana ha firmato con Saudi Aramco un contratto relativo al progetto Jafurah Development Program in Arabia Saudita, che prevede di realizzare un sistema di raccolta degli idrocarburi e di  trasporto del gas e del condensato al nuovo impianto Jafurah, nell’Est del Paese. Inoltre, Saipem costruirò il sistema per trasportare l’acqua derivante dalla separazione dal gas trattato. Il contratto ha un valore complessivo di circa 750 milioni didollari americani.

Il contratto, del tipo EPC (Engineering, Procurement, Construction), comprende l'ingegneria, la fornitura dei materiali, la costruzione e la messa in servizio di circa 835 km di pipeline per il trasporto del gas, condensato e acqua di produzione.

Così Francesco Caio, Amministratore Delegato di Saipem: “L’aggiudicazione di questo nuovo progetto da parte di Aramco consolida una relazione di lunga data e il posizionamento strategico di Saipem in Medio Oriente. L’accordo conferma la fiducia e l’apprezzamento dei nostri Clienti nella capacità di project management e nei servizi ingegneristici e tecnologici d’avanguardia che Saipem è in grado di offrire”.

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi