Maltempo, allerta gialla in 8 regioni. Pioggia e temperature in calo. Neve a quote sempre più basse

Netto peggioramento tra mercoledì 24 e giovedì 25 novembre

Dopo un weekend prevalentemente soleggiato, torna la pioggia sull'Italia. Allerta gialla per il maltempo oggi in otto regioni: Abruzzo, Campania, Lazio, Liguria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Attesi rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e locali forti raffiche di vento. In discesa le temperature.

Oggi tempo molto instabile con tante nubi e piogge sparse su gran parte del Nord, sull'area tirrenica del Centro e pure su molte regioni del Sud. Ci sarà anche spazio per qualche nevicata sui comparti alpini intorno ai 1500m di quota. Martedì isolate precipitazioni bagneranno ancora il Piemonte occidentale (neve a 1000m) e gran parte delle regioni centrali, seppur debolmente; le cose miglioreranno sul resto del Paese dove non sarà necessario l'ombrello in particolare al Nordest e sull'area del basso Tirreno dove si potrà godere di qualche ora di sole.

Un secondo peggioramento, questa volta più insidioso, raggiungerà l'Italia tra mercoledì 24 e giovedì 25 novembre: proprio giovedì sarà la giornata peggiore, quando tutto il Paese sarà avvolto da una fase di maltempo con piogge a tratti anche forti al Nord, sul comparto tirrenico del Centro e sull'area ionica dove saranno possibili addirittura dei nubifragi. Complice l'afflusso di venti più freddi dai quadranti settentrionali la quota delle nevicate al Nord scenderà fin verso i 1000 metri e sulle cime più alte dell'Appennino settentrionale. Da venerdì la quota neve scenderà anche sugli Appennini centrali dove farà la sua comparsa fin verso i 1300 metri.

Video del giorno

Trieste, presidio del Clpt davanti al porto in solidarietà ai lavoratori sospesi e licenziati

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi