Lombardia, lavoro al figlio in cambio dell’appalto: primario ai domiciliari

I reati ipotizzati sono di corruzione e turbativa d’asta

In cambio dell'assunzione del figlio, avrebbe favorito una multinazionale come fornitore dell'ospedale in cui lavora. Dopo le indagini condotte dal Nucleo di polizia economico finanziaria della gdf, agli arresti domiciliari è finito Giuliano Sarro, primario di chirurgia all'ospedale di Magenta, che fa parte dell'Asst Ovest Milanese. È accusato dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e dal pm Giovanni Polizzi di corruzione e turbativa d’asta. Ma anche di un episodio di abuso d'ufficio, perché, il 26 settembre 2019, avrebbe anche passato un suo paziente questa volta alla figlia psicologa per una consulenza che si è tenuta il 29 ottobre, all’interno dell’ospedale, senza autorizzazione, senza pagare i costi relativi all’utilizzo dell’ambulatorio pubblico e con il pagamento in contanti di 80 euro.

Tutto ha inizio nel 2017: l'assunzione del figlio Alessandro (anche lui indagato) come territory manager associate dalla società Applied medical distribution risale al primo settembre di quell’anno. Per questo il primario avrebbe favorito la multinazionale con sede nei Paesi Bassi, e attiva nel settore distribuzione di presidi medici nella procedura negoziata di gara per la fornitura in comodato d'uso gratuito di sistemi bipolari. Al centro delle indagini due lotti, da 116 e 51 mila euro. A corrompere Sarri sarebbe stato uno dei manager della società, Davide Bonacini, anche lui raggiunto oggi da un avviso di garanzia. Così, in base alla legge sulla responsabilità amministrativa degli enti, pure la società è finita indagata per corruzione, «a causa della mancata adozione di modelli di organizzazione e gestione, idonei a prevenire» la commissione dei reati del suo dipendente. Non basta. Una volta assunto, Sarro si sarebbe anche prodigato per far avere al figlio contatti con altre strutture sanitarie e agevolarlo nel suo lavoro. 

Dopo l’arresto, in queste ore sono in corso perquisizioni nelle province di Milano, Pavia e Treviso.

Video del giorno

Trieste, sabato mattina continua il presidio dei portuali

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi