In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Putin e la farsa della mobilitazione “parziale”. E il patriarca Kirill nel Monastero Zachatyevsky esorta: “La vera fede cancella la paura della morte e ogni tradimento”

Uomini prelevati a forza. Giovani maschi che si ubriacano per avere la forza di consegnarsi ai reclutatori del regime. Mogli che piangono davanti a bus caricati con la carne da cannone di Putin. Jakuzia e Buriazia devastate, ma ormai è caccia di uomini alla cieca anche a Mosca e San Pietroburgo

Jacopo Iacoboni
Aggiornato 3 minuti di lettura

Creato da

I commenti dei lettori