Non solo un biscotto star dei social e delle vendite, Oreo adesso diventa un bar

Il colosso dolciario, con una storia di quasi 110 anni, ha aperto il primo locale monomarca del mondo, dove trovare tutti i dolci possibili (esistenti e personalizzabili), ben oltre la "famigerata" Cheesecake 
2 minuti di lettura

C’è un biscotto che esiste da quasi 110 anni, ha superato indenne due guerre mondiali e innumerevoli pandemie, adattandosi ai cambiamenti della società e riuscendo persino a spopolare sul web senza mai cambiare. Oreo è un vero highlander dell’industria dolciaria: piace sicuramente più all’estero che in Italia, ma tant’è, è il biscotto più venduto dell’ultimo secolo e ora che i suoi seguaci lo venerano con valanghe di like, la sua popolarità ha raggiunto nuove vette. Merito della sua versatilità: il biscotto sandwich al cacao con crema alla vaniglia viene utilizzato come ingrediente per migliaia di preparazioni dolci che tanto piacciono al popolo dei social. Videoricette facili e di grande impatto scenico, in grado di portare la glicemia alle stelle anche solo guardandole, che ora avranno un regno tutto loro.

Nel New Jersey ha aperto il primo Oreo Café ( https://www.oreo.com/ ) al mondo: si trova nell'enorme American Dream Mall, a circa mezz'ora di autobus da Midtown, al terzo piano del grande magazzino di caramelle It'Sugar ( https://itsugar.com/ ). E qui tutti possono personalizzare il proprio dessert a base Oreo con oltre 200 possibili combinazioni. Il locale è prima di tutto una rivendita ufficiale del marchio, dove si può trovare ogni versione del celebre biscotto, anche in limited edition, così come tonnellate di merchandising, dall’abbigliamento all’arredamento per la casa. Ma al centro, sotto a un enorme biscotto che fuoriesce dal soffitto, si trova un bar che è anche gelateria e pasticceria, pronto ad avverare ogni desiderio gastronomico. A base di Oreo, ovviamente. 

Qui si possono trovare tutti i classici dessert decorati con i biscotti neri, ma anche preparazioni originali di Oreo Cookies & Cream Cheesecake, Waffle Sundae, Milkshake e altre bombe caloriche perfette per Instagram. L’unico limite è la propria fantasia, o il portafogli: un cono gelato costa 9,99 dollari e un brownie 12,99, a cui aggiungere tutti gli extra twistid che si preferiscono, da mezzo dollaro per un fiocco di panna montata a 2,99 per un gusto di gelato in più. E’ c’è anche un secret menù, non così segreto in realtà, che al momento cela l’Oreo Donut S'Morewich, una ciambella glassata con waffle al cioccolato, marshmallow, granella e biscotti Oreo.

Il primo bar Oreo non è così lontano da dove il biscotto è stato inventato nel 1912. Si trova proprio sull'altra sponda del fiume Hudson rispetto all'ex fabbrica Nabisco in cui è stato impastato per la prima volta, che è l'attuale sede del Chelsea Market. A scommettere sul suo successo è stato per primo un droghiere di Hoboken, nel New Jersey, ma di certo non avrebbe mai potuto immaginare i colossali livelli raggiunti: in tutto il mondo, oggi vengono venduti qualcosa come 60 miliardi di biscotti Oreo l’anno, sfondando il record di 500 miliardi di biscotti sfornati dalla creazione.