Sébastien Frey tra Puglia e Chianti: "Non c'è marketing nel mio vino, solo passione"

L'ex portiere di Inter, Fiorentina e Genoa è l'ultimo ingresso nel progetto "Wine of the champions" di Fabio Cordella. Ma guai a dirgli che la sua è solo un'operazione commerciale
2 minuti di lettura

Sull’etichetta ci sono la sua faccia e il suo nome. E, assicura lui, “dentro le bottiglie c’è tutto il mio carattere”. Lui è Sébastien Frey, ex portiere di Inter, Verona, Parma, Fiorentina e Genoa, da qualche mese anche produttore di vino. Tre etichette (un rosso, un bianco e un rosé), trentamila bottiglie prodotte e un sogno trasformato in progetto.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori