La carica delle bollicine artigiane, per chi è stanco dei soliti spumanti

Oltre i brindisi convenzionali: dalla Val d'Aosta alla Sicilia, una selezione di 20 bottiglie fatte "secondo natura", per allargare i confini dell'effervescenza
7 minuti di lettura

Parafrasando Luigi Veronelli e il suo “la vita è troppo breve per bere vini cattivi”, potremmo aggiungere “e anche per scegliere bottiglie banali”. Regola che vale sia per i vini fermi, che per le bollicine. Soprattutto per queste ultime serve impegno e una grande indole da Indiana Jones per trovare qualcosa di davvero speciale. Così, in vista del Natale, mettendo assieme l'inclinazione da bubbles aficionados e la ricerca curiosa delle produzioni artigianali ne nasce un vademecum di venti bottiglie fuori dai canoni mainstream e a vocazione “naturale”.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori