Tredici anni e non sentirli: e per festeggiare, l'Italia Beer Festival apre le porte agli stranieri

Tredici anni e non sentirli: e per festeggiare, l'Italia Beer Festival apre le porte agli stranieri
Milano, l'evento dedicato alla birra artigianale, con tre giorni di degustazioni, street food e una selezione di birrifici esteri. Seguici anche su Facebook 
2 minuti di lettura
Un evento che mette insieme il mondo della birra artigianale organizzando, quest'anno, un ponte tra l'Italia e il resto del mondo. Vuole essere anche questo l'Italia Beer Festival, il festival dedicato alle birre artigianali che torna per la tredicesima edizione, dal 23 al 25 marzo, nello Spazio East Ends Studio 90 di via Mecenate.   
 
Un anniversario importante, che l'ideatore Paolo Polli considera "un grande traguardo", sottolineando come siano "stati i pionieri di tanti festival che hanno preso ispirazione dal nostro, e per noi è un onore. Siamo ancora qui, dopo tante edizioni, a offrire delle belle esperienze degustative a chi di birra ne capisce davvero. Per festeggiare il compimento dei 13 anni" l'organizzazione dell'IBF ha pensato a una novità: l'ingresso all'interno del parterre delle birre presenti al Festival di 13 birrifici esteri per un totale di sette nazioni ospiti. Dagli USA arriverà il birrificio Lost Coast, mentre dall'Inghilterra ci saranno ben tre presenze, ovvero Cromarty, Wylam e Trak. Ben quattro i produttori svedesi, Stigbergets O/O Brewing, Beerbliotek e Omnipollo, mentre completa la rappresentanza dell'Europa del nord il norvegese 7F Jell. Belgio e Francia saranno presenti rispettivamente con il Le Debauche e con il birrificio Caulier. Mentre ancor più interessante è la presenza di una nazione del sud, ovvero la Grecia con i birrifici Chios e Satyr
  

Tredici nuovi birrifici per tredici anni. In un'edizione in cui la sfortuna e la scaramanzia non sembrano essere un problema, le novità non sono finite con l'ingresso di ospiti dall'estero. Il prezzo di ingresso alla manifestazione, infatti, cambia per andare al ribasso, passando a 6 euro dagli 8 previsti negli scorsi anni; il tutto per assistere alla manifestazione e partecipare alle degustazioni presenti - di birre da 10cl e 25 cl ognuna -, molte delle quali gratuite. Il lato food verrà curato dalla pizzeria Ambaradan, con le sue pizze a portafoglio, che si accompagnerà allo Scarrozzino per un gustoso fritto ascolano, alla cucina tipica bergamasca del ristorante Porcky di pura cucina bergamasca, per poi concludere l'offerta gastronomica con l'hamburger gourmet. Overo quello con polpetta di cavallo del BQ De Nott con il suo inconfondibile panino con polpetta di cavallo.

Gli orari di apertura del Festival, che comprenderà anche momenti serali dedicati agli spettacoli di musica live, sono i seguenti:  venerdì 23 marzo dalle 17 alle 2; sabato 24 marzo dalle 12 alle 2 e domenica 25 marzo dalle 12 a mezzanotte. Per il programma completo: IBF. 


I birrifici italiani presenti: 
Birrificio BQ di Milano
Birrificio WAR di Cassina de’ Pecchi (MI)
Birrificio L’Inconsueto di Busto Arsizio (VA)
Birra Eretica di Ornago (MB)
Birrificio The Brave di Lodi
Birrificio Opera- Pavese di Pavia
Birrificio Legnone di Dubino (So)
La Birra di Meni di Cavasso Nuovo (PN)
Birrificio Otus  di Seriate (BG)
Birrificio Toccalmatto di Fidenza (PR)
Birra Epica di Sinagra (ME)
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito