Biodiversità

"Lasciate in pace il gattopardo", clima e pesca minacciano gli squali mediterranei

Gattopardi a Massa Lubrense, in Campania (foto: Mimmo Roscigno) 
Nel Mare Nostrum a rischio estinzione il 53%. E nel 31% dei casi la causa va ricercata nella perdita o nel degrado dell'habitat, mentre il cambiamento climatico è una concausa sempre più evidente, che incide al 10%
4 minuti di lettura

Qualcuno salvi gli squali. Perché i grandi predatori del mare, che popolano gli oceani da oltre 400 milioni di anni, prima della comparsa dei dinosauri, non se la passano tanto bene. E se fa notizia, in questi giorni, il casuale ritrovamento di un pesce porco all'isola d'Elba, è dall'Iucn, l'International Union for Conservation of Nature, che arriva un aggiornamento significativo sullo stato di salute delle popolazioni delle circa 600 specie diffuse in tutto il mondo, e in particolare sulle 48 presenti nel Mediterraneo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori