Economia

Ubs ci crede: il sistema idrogeno varrà 140 mila miliardi di dollari entro il 2050

La sede Ubs a Zurigo. Fabrica Coffrini/AFP via Getty Images 
Un corposo report della banca analizza il mercato, le differenze tra i Paesi, il ruolo chiave della Cina, i campi dei applicazione più promettenti. E prevede un drastico calo di prezzo nei prossimi 10 anni
4 minuti di lettura

Gli investimenti in tutta la catena del valore connessa all’idrogeno, dalla produzione alle infrastrutture per la distribuzione e lo stoccaggio, raggiungeranno da qui al 2050 la cifra quasi stellare di 140 trilioni, ovvero 140mila miliardi, di dollari.

Però, dopo tanto impegno, il pianeta potrà disporre di una fonte energetica sostanzialmente pulita e soprattutto inesauribile a prezzi progressivamente e sensibilmente decrescenti: caleranno del 75% già alla fine di questo decennio e poi di un altro 50% entro la metà del secolo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori