Quel gas che attira i pirati dell’aria

Esiste un pericoloso mercato di idrofluorocarburi illegali (HFC) provenienti dalla Cina. Parte la campagna del gruppo di settore che racchiude i principali produttori Ue
2 minuti di lettura
L'innovativo regolamento europeo sugli F-Gas che prevede la riduzione graduale dei refrigeranti a base di idrofluorocarburi (HFC) a effetto serra, è messo a rischio dalle importazioni illegali provenienti in gran parte dalla Cina. Per contrastare questa escalation di importazioni illegali paragonabili alle emissioni di CO2 del parco auto di un Paese come la Spagna, l’EFCTC, il gruppo settoriale che racchiude i principali produttori europei di fluorocarburi, ha lanciato l’impegno pubblico #DiciamoNoAgliHFCIllegali per sensibilizzazione e permettere di denunciare il contrabbando di questi gas, rivolto a tutta la catena del settore, dalle aziende agli installatori fino agli utenti finali.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori