Energia

L'Europa a caccia dell'idrogeno

L'Italia è già indietro, un ritardo che potrebbe costare diversi miliardi di investimenti. E lo scorso 13 ottobre Macron, Merkel e von der Leyen si sono incontrati per parlare di idrogeno

3 minuti di lettura

I cacciatori di idrogeno si muovono nei palazzi governativi o tra impersonali stanzette degli edifici europei di Bruxelles. Vestono in giacca e cravatta, sono funzionari pubblici, lobbisti, manager di stato, ministri o capi di governo. Si parlano anche in videoconferenza, come hanno fatto a metà dello scorso mese Angela Merkel ed Emmanuel Macron: a conversare con loro c'era Ursula von der Leyen, mentre l'Italia di Giuseppe Conte, a pochi passi dalla partenza, resta già indietro.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori