Danni incalcolabili dalla decisione Ue su Tercas, ora l’Italia valuta la richiesta danni

La decisione sbagliata della Commissione europea sul caso Tercas ha prodotto “costi visibili e conteggiabili” per i risparmiatori e le banche concorrenti e ha inciso sul calo della fiducia verso il sistema finanziario e bancario italiano con costi incalcolabili ha detto oggi Patuelli. Mentre Vestager ha risposto che sulle 4 banche è stata Bankitalia a decidere. Ora si valutano eventuali azioni risarcitorie da parte del paese

Orzotto ai piselli novelli

Casa di Vita