Gli svizzeri di Eisvogel Group AG hanno rilevato Prisma Group

L'operazione, che ha visto al centro un'importante azienda pordenonese attiva nell’ideazione e realizzazione di soluzioni per l’automazione industriale, ha come obiettivo sostenerne la crescita

SAN VITO AL TAGLIAMENTO (Pordenone) - Eisvogel Group AG (“Eisvogel”), investitore basato a Zurigo e specializzato in aziende industriali, ha acquisito il controllo di Prisma Group S.r.l. (“Prisma”), importante azienda italiana attiva nell’ideazione e realizzazione di soluzioni per l’automazione industriale, per supportarla nella prossima fase di crescita.

Eisvogel è stato assistito dal team di corporate finance di BF & Company, quale M&A e Debt Advisor.

Il team, sotto la guida del Managing Partner, Alessandro Bartolini, ha originato l’operazione, supportato nell’analisi e negoziazione degli aspetti economici e commerciali della medesima, e definito ed organizzato la struttura finanziaria, coinvolgendo Deutsche Bank ed Iccrea BancaImpresa quali istituti finanziatori a supporto delle attuali e future necessità di Prisma Group.

Prisma ha triplicato la propria dimensione negli ultimi tre anni, arrivando ad un fatturato di ca. € 20 mln nel 2017, ed è attesa generare oltre € 25 mln di ricavi ed un Ebitda superiore a € 5 mln nel 2018. Gian Luca Pellegrini, fondatore di Prisma, manterrà il proprio ruolo di amministratore delegato.

È la terza acquisizione realizzata in meno di due anni da Eisvogel nell’ambito della robotica ed automazione industriale e la prima conclusa in Italia. 

Prisma è molto ben posizionata per beneficiare dei macro trend come Industry 4.0 e Service 2.0. Alla luce del proprio background finanziario ed operativo, Eisvogel collaborerà con Prisma nello sviluppare le sue capacità produttive e di R&D, espanderla all’estero ed in nuovi segmenti di mercato, anche attraverso una strategia buy & build.

Crespelle di ceci con carciofi e ricotta

Casa di Vita