In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

MORARO. Furto la scorsa notte alla farmacia comunale “Erbe di Cercivento” di Moraro. Ignoti hanno spaccato la vetrata d’ingresso e sono penetrati all’interno del presidio, portando via con sé alcune scatole di medicinali per un valore inferiore ai 100 euro. Il furto è stato scoperto dal corriere di un’azienda di trasporti espressi, giunto sul luogo per depositare alcuni pacchi. Accortosi di quanto avvenuto, ha immediatamente chiamato i carabinieri della stazione di Capriva del Friuli che hanno avviato le indagini con la collaborazione della titolare della farmacia, la dottoressa Patrizia Lazzari. Si tratta di un furto strano perché i malviventi hanno trafugato solo le scatole dei farmaci, disinteressandosi dei 400 euro presenti nella cassa.

Il presidio farmaceutico ha sede nell’area retrostante il municipio, nel locale che, per tanti anni, ha ospitato l’archivio comunale. La porta d’ingresso si trova nella parte laterale dell’edificio e i ladri hanno dapprima tentato di scassinarla, come evidenziano alcuni segni d’effrazione e, non riuscendovi, hanno poi spaccato il vetro probabilmente con una spranga di ferro. Una volta dentro si sono diretti presso gli scaffali dove hanno prelevato il farmaco. Si tratta di un medicinale tranquillante di uso piuttosto comune. Nient’altro è stato toccato: né i farmaci che nella farmacopea ufficiale hanno l’obbligo di essere tenuti sottochiave come la morfina, né il denaro in cassa. È possibile che gli intrusi si siano dati rapidamente alla fuga perché temevano che il botto del vetro infranto fosse stato avvertito nelle case vicine. La farmacia “Erbe di Cercivento” è stata inaugurata lo scorso 19 luglio. Il suo nome è legato al paese di Cercivento, dove vengono coltivate le erbe officinali e aromatiche. Il presidio farmaceutico ha avuto fin da subito un impatto positivo nella comunità. La cittadinanza ha a disposizione un servizio fondamentale che sta funzionando alla perfezione, grazie anche alla disponibilità della dottoressa Lazzari. Dopo il furto la titolare sta pensando di installare un sistema di video-sorveglianza.

Marco Silvestri

I commenti dei lettori