Menu

  • Seguici su

Tags: tifosi

La Juve a Ronchi dei Legionari accolta da centinaia di fan

La Juve a Ronchi dei Legionari accolta da centinaia di fan

La Juventus, chiamata sabato al match contro l'Udinese alla Dacia Arena di Udine, atterra all'aeroporto di Ronchi dei Legionari poco dopo le 21 (con oltre mezz'ora di ritardo rispetto a quanto previsto), sale sul pullman e si fionda nel vicino Hotel Major per il riposo della vigilia. Oltre trecento i fan assiepati davanti all'albergo. Un po' di delusione per non aver potuto nemmeno intravedere i propri beniamini, Ronaldoi in testa: tutti i giocatori sono rimasti tassativamente celati dietro ai vetri oscurati della corriera e poi si sono rintanati nel blindatissimo complesso alberghiero. Foto di Katia Bonaventura. LEGGI L'ARTICOLO GUARDA IL VIDEO

Finale mondiale, a Trieste francesi e croati davanti agli stessi schermi

Finale mondiale, a Trieste francesi e croati davanti agli stessi schermi

Attenzione catalizzata dalla finale mondiale che a Trieste. Decine di tifosi francesi si sono mischiati a frotte di croati davanti ai numerosi schermi posiaionati un po' ovunque in città. Dalla Stazione Rogers al Ghetto, il match di Mosca è stato seguito con alternanza di gioia e delusione. I triestini si sono uniti di buon grado al rito che ha concluso Russia 2018. Qualche battibecco al rigore fischiato a Perisic, poi soprattuto fair-play e reciproca simpatia. Alla fine cori e abbracci per tutti, in particolare per i transalpini campioni del mondo. Nelle foto di Massimo Silvano, alcuni dei punti cittadino dove la partita è stata seguita.

L'abbraccio dei tifosi dell'Unione a Totò e Titti nell'anno del Centenario

L'abbraccio dei tifosi dell'Unione a Totò e Titti nell'anno del Centenario

Dopo un finale di campionato pieno di delusioni, niente di meglio che rituffarsi nei ricordi e nella celebrazioni di chi tanti anni fa i gol li faceva eccome. Ha assunto dunque un sapore particolare il quinto evento previsto per le celebrazioni del centenario della Triestina, tutti dedicato ai gemelli del gol, ovvero Totò De Falco e Titti Ascagni: a Trieste è stata grande festa nella sede del Triestina Club De Falco, il Bar Destino di via Fabio Severo che ha organizzato l’iniziativa assieme al Comitato Unione. Il bar è stato allestito a festa con tante bandiere alabardate, maglie storiche e tante foto d’epoca. Tantissimi i tifosi che hanno voluto salutare e festeggiare De Falco e Ascagni, già presenti domenica allo stadio per la partita con la Sambenedettese, che si sono come sempre tuffati con piacere nella passione del tifo alabardato. (Foto di Francesco Bruni)

Triestina, commemorazione e mostra per Stefano Furlan

Triestina, commemorazione e mostra per Stefano Furlan

Nelle foto di Massimo Silvano, la commemorazione in onore di Stefano Furlan da parte dei tifosi della Triestina. Gli ultrà si sono radunati lungo il muro di cinta del Grezar nel punto in cui il giovane tifoso alabardato 34 anni fa fu colpito da una manganellata mortale sferrata da un rappresentante delle forze dell'ordine. Lì, sotto la targa che ricorda la tragedia, hanno posto corone di fiori e hanno cantato i loro inni. Poi tutti nella "pancia" del Rocco, dove la società ha allestito una sorta di mostra-museo che ricorda lo stesso Furlan.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro