Tags: guardia di finanza

Trieste, maxi sequestro di oro e sterline

Trieste, maxi sequestro di oro e sterline

Oltre 6 chili d'oro e 150mila sterline, per un valore totale di 400mila euro, erano nascosti in un autoarticolato pronto a salpare per la Turchia. L'autista denunciato per riciclaggio

Il carico di fucili a pompa sequestrati in porto a Trieste

Il carico di fucili a pompa sequestrati in porto a Trieste

Nelle foto di Andrea Lasorte, alcune fasi della conferenza stampa in cui la Guardia di finanza ha illustrato l'operazione che ha portato al sequestro, in porto a Trieste, di 800 fucili a pompa fabbricati in Turchia e diretti nel cuore dell'Europa. Il carico, in regola dal punto di vista doganale, era però sprovvisto di un'autorizzazione al trasporto. Considerato il momento molto delicato dal punto di vista della lotta al terrorismo jihadista, le autorità italiane hanno deciso per il sequestro. Indagini in via di approfondimento. L'ARTICOLO

Sequestrati nel porto di Trieste 800 fucili diretti dalla Turchia al Belgio FOTO e VIDEO

Sequestrati nel porto di Trieste 800 fucili diretti dalla Turchia al Belgio FOTO e VIDEO

di Piero Rauber

Le armi da guerra erano trasportate, senza autorizzazioni, da un autoarticolato olandese condotto da un cittadino turco. Il carico è stato scoperto e sequestrato dalla Guardia di Finanza e dalle Dogane al Porto di Trieste. Il terrorismo non c'entra. Prima allarmato, poi prudente Rosato (Pd). Fedriga (Lega Nord) alza il tiro: "Chiudere subito le frontiere". Il ministro Alfano: "Mancava un documento, mero atto amministrativo"

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik