Quotidiani locali

Foto

Nuovo albergo operai, ecco cosa c'è dentro

L’albergo si sviluppa in verticale, nello “spigolo” del palazzo affacciato su via del Mercato, occupando circa 3mila metri quadri tra spazi strettamente ricettivi (le stanze sono 45 per un totale di 84 posti letto, collocate su tre piani), quelli comuni al piano terra, come reception e spazio per le colazioni, e a uso pubblico. Nella zona dell’ingresso è stata ricavata una sala conferenze, utilizzabile anche per incontri di formazione, oltre al ristorante. In parte già arredato, ma in attesa di un gestore esterno. Fotoservizio di Katia Bonaventura. E qui l'articolo

Trieste, Giuseppe Russo nuovo comandante di Piemonte Cavalleria

Alla presenza del comandante della Brigata alpina Julia, generale Ugo Fabbri, nel corso di una cerimonia alla Caserma Brunner di Opicina, il colonnello Giuseppe Russo è subentrato al comando del Reggimento Piemonte Cavalleria al parigrado Stefano Santoro, assegnato a una missione in Africa. L'unità si è messa in luce nel Gruppo Val Susa a presidio delle opere Tav, in Strade Sicure in supporto alle forze di polizia e con altre aliquote in vari teatri operativi all'estero.

Stop all'accesso al Molo Quarto dalle Rive

“Panettoni” di cemento e stop alla svolta a destra da corso Cavour (foto Lasorte). Come reso noto dal Comune d'ora in avanti si potrà accedere al Molo IV solo da largo Santos percorrendo la bretella interna a doppio senso di marcia. L'articolo

Mini-scavo sulle Rive a Trieste: lunghe code fino a Barcola

Il traffico è andato letteralmente in tilt, con lunghe code da Barcola fino sulle Rive (con tempi di percorrenza di circa 45 minuti)  a causa di un mini-scavo che ha ridotto la carreggiata in Riva Tre Novembre, all'altezza della Capitaneria di Porto. Lo scavo - un carotaggio per l'esplorazione del sottosuolo - è iniziato nella giornata di mercoledì 17 dicembre, senza provocare problemi. Nella mattinata di giovedì, invece, è scoppiato il caos, tanto da rendere necessario l'intervento di cinque pattuglie dei vigili. (Foto di Andrea Lasorte) L'articolo

Capanne dei migranti sul ponte ferroviario vicino all'Isonzo

Una capanna di circa venticinque, trenta metri quadrati. Con tanto di spazi separati: per la cottura, per il riposo, per i bisogni. Costruita con legna, teli, materiali ritrovati (o forse sottratti) nei cantieri. E' apparsa all'imbocco del ponte ferroviario della mai realizzata tratta Redipuglia-Cormòns. Sulla sponda gradiscana dell’Isonzo, in bella vista. L’insediamento è apparso da qualche giorno ed è occupato da un paio di migranti che non hanno diritto all’accoglienza al Cara o in altra struttura. (Foto di Pierluigi Bumbaca)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon