Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sequestrati quattro cuccioli di Golden retriver arrivati illegalmente dalla Serbia

Durante i controlli straordinari previsti nel periodo estivo la polizia stradale li ha trovati nel baule di un furgone. Disposto il trasferimento nel canile di via Orsera

TRIESTE E' stato nel corso dei controlli straordinari disposti per il periodo estivo che una pattuglia della sezione della Polizia Stradale di Trieste, domenica scorsa, ha scoperto nel baule posteriore di un furgone con targa serba una gabbietta con all’interno quattro cuccioli di Golden Retriver, privi di microchip e di vaccinazione antirabbica.

Il conducente del mezzo, un cittadino serbo, P.M. le sue iniziali, è stato sanzionato ai sensi della legge 201/2010 per aver introdotto nel territor ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRIESTE E' stato nel corso dei controlli straordinari disposti per il periodo estivo che una pattuglia della sezione della Polizia Stradale di Trieste, domenica scorsa, ha scoperto nel baule posteriore di un furgone con targa serba una gabbietta con all’interno quattro cuccioli di Golden Retriver, privi di microchip e di vaccinazione antirabbica.

Il conducente del mezzo, un cittadino serbo, P.M. le sue iniziali, è stato sanzionato ai sensi della legge 201/2010 per aver introdotto nel territorio italiano specie canine prive della previste condizioni sanitarie.

Da qui gli approfondimenti svolti con il veterinario di turno che ha visitato i cuccioli presso il Polo Zooantropologico della Stazione di Prosecco e ne ha confermato le condizioni per il successivo sequestro. Gli stessi sono, quindi, rimasti nella predetta struttura in attesa di essere trasferiti al canile di via Orsera per le successive cure.

Trieste, i cuccioli di Golden retriever sequestrati sono ora al sicuro