Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sede preda della polvere e il giardino diventa aula

«Un episodio singolo, ma inaccettabile che non deve ripetersi». Laura Marzi, sindaco di Muggia, stigmatizza i disagi verificatisi inaspettatamente ieri mattina alla scuola elementare “De Amicis”. La...

«Un episodio singolo, ma inaccettabile che non deve ripetersi». Laura Marzi, sindaco di Muggia, stigmatizza i disagi verificatisi inaspettatamente ieri mattina alla scuola elementare “De Amicis”. La presenza di cospicui cumuli di polvere in un’ala dell’edificio ha costretto infatti gli insegnanti a spostare le lezioni di tre classi nel giardino dell’istituto. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Polizia di Stato chiamata da qualche genitore contrariato.

Ieri pomeriggio il Comune ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

«Un episodio singolo, ma inaccettabile che non deve ripetersi». Laura Marzi, sindaco di Muggia, stigmatizza i disagi verificatisi inaspettatamente ieri mattina alla scuola elementare “De Amicis”. La presenza di cospicui cumuli di polvere in un’ala dell’edificio ha costretto infatti gli insegnanti a spostare le lezioni di tre classi nel giardino dell’istituto. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Polizia di Stato chiamata da qualche genitore contrariato.

Ieri pomeriggio il Comune ha confermato che a fine luglio, a seguito di un sopralluogo nell’edificio, un verbale dei vigili del fuoco aveva disposto di ottemperare a una lista di prescrizioni che coinvolgevano gran parte dell’immobile prevedendo lo spostamento di molteplici arredi, lo svuotamento di svariati locali e, in minima parte, interventi sul piano edilizio. «Lavori non procrastinabili, da realizzare in un tempo decisamente breve, anche considerando la ferma volontà dell’amministrazione di non precludere l’edificio agli studenti ma al contempo garantirne la sicurezza in vista dell’anno scolastico», aveva puntualizzato in una nota il Municipio. Ma nel fare il “trasloco” nessuno si è preoccupato di pulire, lasciando un’ala dell’edificio preda della polvere. «Non è accettabile che, specie poi il primo giorno di scuola, i nostri ragazzi trovino una situazione non congrua, neppure se a fronte di una serie di interventi impegnativi e lodevoli», ha commentato Marzi. In seguito alle pulizie compiute ieri, oggi le lezioni si terranno regolarmente nelle aule. —

RI.TO.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI