Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Crepaldi: «Auguro un anno di crescita umana e solidale»

La Chiesa triestina si rivolge ai giovani tornati sui banchi, ai loro insegnanti e al personale ausiliario e amministrativo nella giornata della ripresa

Si rivolge, attraverso un messaggio diffuso ieri, a studenti, insegnanti e a tutto il personale impegnato nelle scuole il vescovo di Trieste Giampaolo Crepaldi, in occasione del ritorno sui banchi di migliaia di giovani e di chi li seguirà nelle aule, durante il percorso didattico, che inevitabilmente è anche una strada di crescita personale per tutti, dai più piccoli agli adulti.

«Con l’apertura della scuola di ogni ordine e grado, desidero far giungere ai docenti, agli studenti e agli oper ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Si rivolge, attraverso un messaggio diffuso ieri, a studenti, insegnanti e a tutto il personale impegnato nelle scuole il vescovo di Trieste Giampaolo Crepaldi, in occasione del ritorno sui banchi di migliaia di giovani e di chi li seguirà nelle aule, durante il percorso didattico, che inevitabilmente è anche una strada di crescita personale per tutti, dai più piccoli agli adulti.

«Con l’apertura della scuola di ogni ordine e grado, desidero far giungere ai docenti, agli studenti e agli operatori scolastici l’augurio della Chiesa tergestina per un anno scolastico ricco di buone opere, proficuo e sereno. La scuola – sottolinea monsignor Crepaldi – come spazio dedicato all’educare e al conoscere, se gestita a partire dai grandi valori culturali e cristiani che hanno reso grande l’Italia, è una straordinaria opportunità di crescita umana. Agli studenti desidero dire di non lasciarsi “rubare” l’entusiasmo della ricerca e ai docenti di accompagnare gli studenti sulle vie della vita, dove l’onestà e la responsabilità non siano solo parole, ma scelte per lo sviluppo integrale e solidale della loro persona. Inoltre – prosegue il messaggio – auspico che tutti i percorsi nell’ambito scolastico della nostra città siano aperti nel coltivare il riferimento educativo al Vangelo e alle radici cristiane del nostro Paese, riferimento capace di generare uomini e donne pronti ad affrontare, con coraggio e maturità, la vita familiare e professionale e a servire, con il senso dell’amicizia civile, il nostro Paese. A tutti giunga l’assicurazione della mia preghiera e la mia benedizione». —

MI.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI