Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Notte bianca in centro con i negozi chiusi Black-out di un’ora sul palco del concerto

Il centro di Trieste semivuoto per la Notte Bianca (Foto Lasorte)

I commercianti confermano la linea scelta. Rigutti: «Serata positiva solo per i locali». In piazza Ponterosso guasto elettrico 


Notte Bianca sfortunata. Centro chiuso al traffico ieri sera, ma pure i negozi rimangono chiusi. Non funziona bene nemmeno lo spettacolo in piazza Ponterosso, con un lungo black out iniziale, di oltre un’ora, prima dell’arrivo dell’ospite speciale Lorenzo Fragola. Vincono invece la mortadellona, spazzolata in poco tempo in piazza Goldoni, e anche i giochi gonfiabili gratuiti, per la gioia dei bambini più piccoli. I commercianti quindi non aderiscono all’evento, organizzato dal Comune di Trie ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter


Notte Bianca sfortunata. Centro chiuso al traffico ieri sera, ma pure i negozi rimangono chiusi. Non funziona bene nemmeno lo spettacolo in piazza Ponterosso, con un lungo black out iniziale, di oltre un’ora, prima dell’arrivo dell’ospite speciale Lorenzo Fragola. Vincono invece la mortadellona, spazzolata in poco tempo in piazza Goldoni, e anche i giochi gonfiabili gratuiti, per la gioia dei bambini più piccoli. I commercianti quindi non aderiscono all’evento, organizzato dal Comune di Trieste, voluto anche e soprattutto per vivacizzare il settore, come sottolineato dall’assessore al Commercio Lorenzo Giorgi, che tra locandine e conferenza stampa aveva più volte annunciato “negozi aperti fino all’una”. D’altra parte gli stessi titolari di molti punti vendita nei giorni scorsi avevano espresso chiaramente la volontà di non lavorare. Non è piaciuto l’avviso sull’iniziativa in programma, a parere di tanti giunto in ritardo, e nemmeno la formula dell’intrattenimento, concentrato in piazza Goldoni e piazza Ponterosso.

Notte Bianca sfortunata a Trieste FOTO


«Per giustificare un’apertura serale dei negozi al dettaglio – commenta Franco Rigutti, vicepresidente vicario di Confcommercio – serve una motivazione che invita allo shopping, così è stata pensata come una bella serata di festa, che ci sta, ma è positiva solo per il settore dei pubblici esercizi». La “Notte” è iniziata in piazza Goldoni, con la fila di persone in attesa della distribuzione di frutta e soprattutto della maxi mortadella da 300 chili. A servirla lo stesso assessore Giorgi dalle 18.30. In poco più di un’ora l’assalto è concluso, mentre poco distante il grande scivolo gratuito per i bimbi ha accontentato molte famiglie. Alle 19.30 via libera alla chiusura delle strade, con lo stesso schema adottato per la Notte dei Saldi, anche se con molte arterie quasi deserte. Tra le 19.30 e le 20, orario di stop di molti negozi, in piazza della Borsa poco alla volta tutti hanno abbassato le saracinesche. Stesso copione su corso Italia e nelle vie vicine, sia nei negozi più piccoli sia nei brand più conosciuti. E c’è pure qualche commerciante che ha appeso la locandina della Notte Bianca sulla vetrina, salvo poi chiudere secondo l’orario consueto.


Alle 20.30 è piazza Ponterosso la sede dello show principale. Parte il duo Olivia Possega-Davide Ardito, ma dopo pochi secondi tutto si spegne, nella sorpresa generale del pur non numeroso pubblico. «Colpa di un guasto Acegas – dice subito Giorgi – alla vicina centralina». Qualcuno se ne va, altri aspettano Lorenzo Fragola, che nel frattempo attende in uno stand dietro il palco l’evolversi della situazione. Prima dell’avvio dello spettacolo alcune ragazzine sono riuscite a catturare selfie e foto con il proprio beniamino accanto al palco, ma tutti vogliono sentirlo cantare.

Dopo una breve ripresa, l’elettricità non c’è di nuovo, per tornare poco dopo le 21.30 e alle 21.50 è il turno di Fragola. La piazza nel frattempo si è riempita un po’ di più, un migliaio le persone presenti, molti giovani e giovanissimi. La serata prosegue, la scaletta, guidata da Leo Zannier, prevede anche il giovane artista Daniele Pieve, in arte “23”, Emma Orsini, e il finale affidato a dj Gullo. Il bilancio alla fine è positivo soprattutto per i locali, molti pieni già dal tardo pomeriggio e durante tutta la serata, complice il clima dal sapore decisamente estivo. Su piazza della Borsa ad attirare per un po’ l’attenzione della gente attorno alle 20 un gruppo di acrobatici ballerini di break dance improvvisati. —