Quotidiani locali

grado 

La pizza sotto l’ombrellone arriva con il monopattino

Servizio nel litorale gestito dalla Git grazie all’Ape abbinata ad un chioschetto gestito da Guido Medeot: «Siamo stati i primi a lavorare in spiaggia»

GRADO La pizza all’ombrellone. Quando entri in spiaggia o quando lo desideri la ordini (anche via cellulare) all’interno del comprensorio balneare della Spiaggia dell’Imperatore gestita dalla Git e ti viene consegnata. Appunto sotto l’ombrellone. Che nelle città, e Grado non è da meno, ci siano questi servizi con i pizza boy a recapitare l’ordinazione a domicilio è ormai normale. Ma in spiaggia, sotto l’ombrellone, almeno a Grado avviene da un paio d’anni da quando Guido Medeot ha pensato di utilizzare la sua Ape abbinata a un chioschetto con tanto di forno e generatore elettrico per posizionarsi, in questo caso sul retrospiaggia ombroso della Git.

Guido Medeot è piuttosto schivo, anche nel comparire nelle foto, ma ci tiene a raccontare cosa prepara. Si tratta di pizze di qualità (come peraltro le preparava in una sua precedente attività di ristorazione che non ha più) a prezzi indubbiamente bassi. Soprattutto Guido Medeot evidenzia con soddisfazione che è stato il primo a effettuare anche il servizio di consegna sotto l’ombrellone lungo tutto l’arenile. Lui le prepara e poi il personale le porta ai bagnanti spostandosi lungo il vialetto che costeggia l’arenile con il monopattino, con la borsa portavivande nel cestino dentro la quale ci sono i classici cartoni con all’interno le pizze.

È un servizio alquanto apprezzato, che funziona dalla mattinata fino alle 8 di sera. Le giornate di punta sono ovviamente quelle dei fine settimana, ma un po’ di movimento c’è anche durante le altre giornate. Tra l’altro – cosa peraltro da non sottovalutare – il costo delle pizze è modesto, da 4,5 euro per la margherita a 6 euro per le altre. Per la consegna sotto l’ombrellone c’è un supplemento di un euro, a consegna quindi è lo stesso prezzo extra per il recapito anche se si ordinano due o più pizze. Fatto il bagno, dunque, verso le 13 torni sotto l’ombrellone e trovi qualcuno che consegna le pizze appena sfornate. Attorno all’Ape, ubicata in una zona ombrosa del retrospiaggia, vicino al settimo ingresso, quello di Città Giardino, sono stati sistemati quest’anno anche un paio di tavoli. Chi lo desidera può pertanto fermarsi a mangiare al tavolo. Deve però portarsi le bibite. All’”Ape Guidone” si fanno solo le pizze. Non ci sono bibite di alcun genere.

Ciò in virtù di un accordo con la Git che si è dimostrata particolarmente collaborativa nel consentire questa iniziativa che si differenzia per la sua caratteristica dalle altre, con caratteristiche completamente diverse, che si trovano sparse lungo il comprensorio balneare.—
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro