Quotidiani locali

Il caso

Auto imbrattate nel rione di San Vito

La notte scorsa un writer, munito di pennarello nero, ha preso di mira alcune macchine parcheggiate tra viale Terza Armata e salita al Promontorio

TRIESTE Si è divertito non poco la scorsa notte un giovane che, munito di pennarello nero, ha imbrattato alcune auto nel rione di San Vito. Le scritte sono comparse su cofani e portiere di mezzi parcheggiati nelle vie della zona, tra cui viale Terza Armata e salita al Promontorio.

Il writer, che ha agito verso le 2 del mattino a volto scoperto, ha vergato le macchine con frasi spesso comprensibili e pure provocatorie. Alcuni esempi? “Smart come la tua testa?” oppure “futurista?!”. Le telecamere della zona lo hanno individuato.

Il regolamento di polizia urbana non prevede multe per l’imbruttimento di vetture, tutela solo manufatti ed edifici pubblici e privati. Nulla toglie però all’autore, una volta denunciato e pizzicato, di essere imputato in un processo penale, come già avvenuto in passato per altri casi.

I proprietari che questa mattina si sono accorti dello scherzo organizzato la notte scorsa, in giornata sporgeranno denuncia alla polizia municipale, ormai “specializzata” in graffiti su beni pubblici e privati.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro