Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Dai bus ai treni storici: la giunta Fvg semplifica il quadro delle tariffe

Autobus in centro a Trieste

Stop alle maggiorazioni per i biglietti del trasporto urbano acquistati online. Sconti sui parcheggi dell’aeroporto di Ronchi per gli abbonati ai mezzi pubblici

TRIESTE Nell’attesa che si chiarisca il rebus del gestore unico del Tpl regionale, la giunta Fedriga ritocca e semplifica il quadro tariffario del servizio. Nella delibera approvata venerdì, su proposta di Graziano Pizzimenti, compare in particolare l’unificazione del costo del biglietto di corsa semplice urbano acquistato da dispositivi mobili alla tariffa ordinaria applicata dalla rivendita a terra. La novità vale per Trieste, Udine e Pordenone, le province in cui le aziende prevedono moda ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRIESTE Nell’attesa che si chiarisca il rebus del gestore unico del Tpl regionale, la giunta Fedriga ritocca e semplifica il quadro tariffario del servizio. Nella delibera approvata venerdì, su proposta di Graziano Pizzimenti, compare in particolare l’unificazione del costo del biglietto di corsa semplice urbano acquistato da dispositivi mobili alla tariffa ordinaria applicata dalla rivendita a terra. La novità vale per Trieste, Udine e Pordenone, le province in cui le aziende prevedono modalità di acquisto via tablet e smartphone.



Concretamente, dal 1 luglio il biglietto orario per una tratta e quello per l’intera rete da 60 minuti del servizio urbano di Trieste costerà 1,25 euro (e non più 1,50 euro) se acquistato tramite App (modalità usata da Saf Udine e da Trieste Trasporti), mentre dal 1 agosto si applicherà analoga riduzione nel caso di acquisto sul credito telefonico (modalità utilizzata da Atap di Pordenone e sempre da Trieste Trasporti). Lo stesso, e con uguali tempistiche, accadrà per i servizi extraurbani per il biglietto di corsa semplice di prima fascia (per le altre fasce il costo è già equiparato).

«Il nuovo regime tariffario - commenta Pizzimenti - si prefigge di favorire l'utenza attraverso la riduzione delle tariffe, la semplificazione delle procedure e la possibilità di raccordare gli spostamenti in treno, autobus, bicicletta».

Tra le altre modifiche alla delibera di fine dicembre 2017 della giunta Serracchiani c’è così l’estensione della gratuità dei servizi bici+bus (già attivi sulle tratte Udine-Grado e Grado-Monfalcone-Cormons) attivati a luglio sulla base di un tavolo tecnico con PromoTurismo Fvg e le aziende del Tpl. Trasporto gratuito promozionale delle due ruote anche sulla tratta ferroviaria Sacile-Maniago, che vedrà pure una tariffa ridotta al 50% (con una soglia minima di 1,25 euro) su ogni destinazione.

Non mancano le azioni in prospettiva. La giunta avvia un percorso di definizione di ulteriori agevolazioni previste per l’accesso ai parcheggi dell’aeroporto di Ronchi a favore degli abbonati del Tpl, visto il sotto utilizzo delle nuove aree di sosta presenti nel centro intermodale. Attualmente Trieste Airport garantisce ai pendolari in possesso di abbonamento bus Apt Gorizia o Trenitalia l'opportunità di acquistare un abbonamento per il Park 8 con tariffe agevolate (con sosta massima consentita con abbonamento di 14 ore al giorno), anziché l’accesso allo stesso parcheggio alla tariffa base di 7 euro. Il “pacchetto” costa 19 euro per 15 giorni, 28 (con abbonamento Apt) e 29 euro (con abbonamento Trenitalia) per 30 giorni, 200 euro per un anno. Sono inoltre applicate tariffe scontate per i viaggiatori di Trenitalia in possesso di biglietto da Trieste Airport per una destinazione fuori regione. Viene poi consentito l’utilizzo del titolo di viaggio avente come origine o destinazione Trieste Airport o Ronchi dei Legionari Nord indifferentemente da o per una delle due fermate che servono il comune di Ronchi sulle relazioni da e per Trieste senza necessità di munirsi di due titoli di viaggio. La decisione accoglie la richiesta di alcuni viaggiatori ed è finalizzata a rendere maggiormente flessibile il sistema.

La delibera di venerdì dispone quindi l’attivazione dell’integrazione tariffaria sperimentale per le relazioni tra Udine e Cividale, comprese le località intermedie e i comuni delle valli del Natisone. Tra l’altro, gli studenti che si recano nel capoluogo friulano non dovranno pagare l’accesso alle navette dalla stazione alle scuole in quanto già comprese nell’abbonamento.

Nel documento entrano infine misure per favorire la fruizione dei treni storici (biglietto anche di sola andata), la presa d’atto delle tariffe relative al servizio marittimo di linea tra i porti Fvg e quelli di Slovenia e di Croazia e il mandato alla direzione Infrastrutture per la definizione delle tariffe transfrontaliere sulla direttrice Udine/Trieste-Lubiana. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI