Quotidiani locali

collegamenti

Arriva un nuovo volo settimanale tra Pola e Milano

Crescono i numeri dell’aeroporto di Altura. Nuovi investimenti per la sicurezza e l’agibilità

POLA. Da quando 5 anni fa Svemir Radmilo ha preso in mano i comandi, l’aeroporto istriano situato ad Altura ha seguito la giusta rotta che lo ha portato a essere una destinazione turistica imprenscindibile nel bacino Mediterraneo. E a fine mese sarà aperta un’altra rotta: il volo settimanale con MIlano.

Tutto ciò è la risultante dell’efficiente sinergia tra la direzione aeroportuale, l’Ente turistico regionale e le aziende del settore animati da un obiettivo comune: far salire il numero dei villeggianti che per arrivare in Istria scelgono di viaggiare in aereo. La realtà odierna del relativamente piccolo scalo sono i collegamenti diretti con 70 città di 29 Paesi europei e la collaborazione con una quarantina di compagnie aeree.

E c’è ancora tanto desiderio di crescita: nell’anno in corso vengono investiti oltre 4 milioni euro per l’acquisto di nuove attrezzature, per il miglioramento delle strade d’accesso e dell’illuminazione lungo la pista ai fini di una maggiore sicurezza, per l’acquisto di un ascensore a beneficio dei passeggeri in carrozella e di due nuovi autobus per il trasporto dei passeggeri dall’aereo all’edificio aeroportuale.

«Nel 2019 - spiega Radmilo - intendiamo procedere all’ampliamento del terminal passeggeri e nella prima fase è in piano il suo allungamento di un centinaio di metri».

E intanto il numero dei passeggeri è in costante crescita: nei primi 5 mesi del 2018 sono stati 130.000, ben il 40% in più rispetto all’analogo periodo del 2017. «I numeri lievitano - spiega Svemir Radmilo - grazie all’introduzione quest’anno di 14 nuovi collegamenti diretti. In tal senso abbiamo puntato l’accento sulla Francia e sulla Svizzera». Con la Francia, lo ricordiamo, sono stati introdotti voli diretti con Nantes e Parigi mentre per quel che riguarda il paese elvetico stanno per venir introdotti due voli settimanali con Zurigo uno con Basilea.

Sempre in riferimento alla Svizzera, entreranno in funzione due piccoli aerei da 18 posti che manterranno i collegamenti con località minori di quel Paese. Si può parlare dunque di avioturismo,che da qualche anno a questa parte sta facendo tendenza. Si intensificano i voli pure con la Germania, precisamente nei periodi di punta ci saranno addirittura due voli giornalieri con Francoforte.

Nel novero delle nuove destinazioni rientra Southend, il quarto aeroporto londinese per grandezza. Tra le altre destinazioni che si possono raggiungere direttamente da Pola rientrano alcune città scandinave nonche Mosca e San Pietroburgo. «I villeggianti russi

stanno tornando in Istria dopo le difficoltà degli anni scorsi a causa dei visti - spiega Radmilo - però con loro c’è un piccolo problema. Si tratta di turisti last minute,per cui insorgono comprensibili difficoltà a proposito delle prenotazioni negli alberghi».(p.r.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro