Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Recital-omaggio su Tina Modotti a Romans

ROMANS. Per il terzo dei quattro appuntamenti, che l’amministrazione comunale di Romans d'Isonzo ha voluto porre in calendario per celebrare la ricorrenza della “Festa della Donna” domani nella sala...

ROMANS. Per il terzo dei quattro appuntamenti, che l’amministrazione comunale di Romans d'Isonzo ha voluto porre in calendario per celebrare la ricorrenza della “Festa della Donna” domani nella sala di Casa Candussi-Pasiani, a Romans, grazie alla collaborazione con Folkest, verrà presentato lo spettacolo musicale “Tina Modotti - Gli occhi e le mani”, con Nicoletta Oscuro (voce) e Matteo Sgobino (voce e chitarra). Lo spettacolo ripercorre le vicissitudini di Tina, dall’infanzia udinese fino a ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ROMANS. Per il terzo dei quattro appuntamenti, che l’amministrazione comunale di Romans d'Isonzo ha voluto porre in calendario per celebrare la ricorrenza della “Festa della Donna” domani nella sala di Casa Candussi-Pasiani, a Romans, grazie alla collaborazione con Folkest, verrà presentato lo spettacolo musicale “Tina Modotti - Gli occhi e le mani”, con Nicoletta Oscuro (voce) e Matteo Sgobino (voce e chitarra). Lo spettacolo ripercorre le vicissitudini di Tina, dall’infanzia udinese fino alla morte in Messico, attraverso le emozioni di una vita vissuta senza sconti. Un percorso artistico essenziale, una chitarra, due voci e qualche suggestione di luce in grado di coinvolgere ed emozionare. Così Nicoletta Oscuro e Matteo Sgobino su testi di Alberto Prelli, raccontano la leggenda di Tina Modotti, all’anagrafe Assunta Adelaide Luigia Modotti Mondini, in un affascinante viaggio musicale che parte da Udine e approda al capolinea di Città del Messico. Si ripercorrono le tappe di una mitica protagonista del Novecento, che fu attrice seducente, fotografa anticipatrice e audace militante comunista, ma soprattutto si restituisce il ritratto intimo, sensibile ed emotivo di una donna di straordinaria umanità. (e. c.)