Quotidiani locali

Parte la stagione musicale dei ragazzi del Mondo unito

DUINO AURISINA . Parte sabato la nuova stagione musicale di Duino, promossa e organizzata dall’Accademia internazionale di musica, struttura che è parte integrante del Collegio del Mondo unito dell’Ad...

DUINO AURISINA . Parte sabato la nuova stagione musicale di Duino, promossa e organizzata dall’Accademia internazionale di musica, struttura che è parte integrante del Collegio del Mondo unito dell’Adriatico. Sarà una stagione particolare e importante quella intitolata “Note di Spezie. Tutti i Sapori della Musica”, perché le risorse finanziarie, indispensabili per poterla allestire, sono arrivate dalla Regione, che ha indetto una gara denominata “Cultura”, che ha premiato le iniziative di spessore, fra le quali è stata inserita anche quella proposta dall’Accademia di Duino.

Si tratta quindi del riconoscimento della qualità del lavoro svolto e dell’impegno dei vari attori coinvolti nel progetto che voleva ridare una stagione di grande interesse musicale a Duino. All’organizzazione della stagione contribuiscono anche i Comuni di Duino Aurisina e di Povoletto, il Gruppo Folkloristico di Passons, il Coro Jacobus Gallus di Trieste, il Collegio del Mondo unito di Maastricht, l’associazione “Mondo 2000”, il gruppo culturale musicale di Bertiolo “Filarmonica la prime lûs 1812”, le associazioni New Virtuosi e “Scuola per giovani musicisti” Esyo.

La stagione proporrà una valorizzazione delle diversità musicali di tutto il mondo, presenti per definizione al Collegio del Mondo unito dell’Adriatico, grazie ai quasi 200 ragazzi che arrivano da più di un’ottantina di paesi diversi.

Obiettivo della manifestazione è quello di aumentare la consapevolezza dell’utilizzo della musica come veicolo di conoscenza e comprensione delle culture e della storia di un popolo. L’appuntamento di questo sabato, il cui inizio è fissato alle 18, all’Auditorium del Collegio, sarà allestito in collaborazione con la Fazioli pianoforti, che metterà a disposizione lo strumento sul quale si alterneranno i giovani talenti del dipartimento pianistico della Purcell School e gli allievi del Royal Conservatoire of Scotland, per un programma di eccezione e cioè l’esecuzione integrale dei due libri di Preludi di Claude Debussy. L’esecuzione celebrerà il centenario della scomparsa del grande compositore francese, avvenuta proprio nel mese di marzo del 1918. La Purcell School è uno dei più prestigiosi istituti musicali del Regno Unito. La scuola è stata insignita dell’Unesco Mozart Gold Medal. Il dipartimento di strumenti a tastiera dell’istituto è rinomato per la sua attività di promozione dei giovani talenti, tra cui alcuni fra i più recenti vincitori del prestigioso riconoscimento “Bbc Young Musicians of the Year”: Lara Melda (2010), Martin Alexander Ullman, vincitore della Liszt International Piano Competition (2011), e Alim Beisembayev, vincitore dell’edizione inaugurale della Junior Cliburn Piano Competition (2015). Molti studenti godono di successo nazionale e internazionale e recentemente l’allievo Yevgeny Sudbin è stato nominato Gramophone Artist of the Year 2016. Il Dipartimento pianistico del Royal Conservatoire of Scotland è diventato a sua volta meta di elezione per tanti pianisti britannici, europei, asiatici e americani,

grazie alle opportunità offerte da un team di insegnanti di livello internazionale, capaci di ideare e coordinare iniziative innovative, volte ad arricchire sia il bagaglio culturale sia il ventaglio di esperienze concertistiche degli allievi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro