Quotidiani locali

Il progetto potrà vedere la luce nel 2021

Nella sala del consiglio della Git sarà svelato quello che in realtà è, dunque, il terzo progetto. Ma se pensiamo a quello originario, seguente al Parco Acquatico, siamo a quattro. Le discussioni...

Nella sala del consiglio della Git sarà svelato quello che in realtà è, dunque, il terzo progetto. Ma se pensiamo a quello originario, seguente al Parco Acquatico, siamo a quattro. Le discussioni dunque continuano, assieme alle spese... In Comune a Grado, fra maggioranza e opposizione, sono tutti alla finestra per capire quanto potrà accadere nei prossimi anni. Anche perché, il prossimo 29 aprile, si torna di nuovo alle urne per eleggere il presidente del Friuli Venezia Giulia, che prenderà il posto di Debora Serracchiani, assieme al Consiglio regionale. Secondo quanto riferito in aula dallo stesso sindaco Dario Raugna, il nuovo progetto delle Terme di Grado non dovrebbe in ogni caso «riscontrare alcuno stop da parte della Soprintendenza»

in quanto è stato realizzato anche seguendo specifiche indicazioni. E la previsione per l’entrata in funzione,una volta ultimato il cantiere, di quello che l’assessore comunale Fabio Fabris ha definito «un bel progetto armonico con l’esistente», è fissato per la data del 2021.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro