Quotidiani locali

NELLA VILLA DEI DRASKOVICH 

Abbazia, scoppia il caso della polizia in affitto

La sede del Commissariato costa a Zagabria 14 mila euro al mese. Caccia a edifici alternativi

ABBAZIA. Dopo che alla famiglia croata dei Draskovich, in base alla legge sulla denazionalizzazione, è stata restituita la proprietà della villa dove fino a poche settimane fa aveva sede il ristorante Kamelija, sfrattato dopo cinquant’anni, scoppia il caso che riguarda l’altra villa dei Draskovich ad Abbazia. L’immobile ospita la sede del commissariato di polizia, per il cui affitto il ministero dell'Interno croato paga un affitto di quasi 14 mila euro al mese. A renderlo noto è stato il quotidiano fiumano Novi list, secondo il quale la cifra è per l’esattezza di 13.853 euro per una superficie di 1.154 metri quadrati. Il contratto firmato fra la famiglia Draskovich e lo Stato croato scadrà soltanto nel 2022. Insomma, dalle casse statali usciranno fino ad allora 665 mila euro. E resta da vedere se il contratto sarà rinnovato.

Contattati dai giornalisti, i responsabili del dicastero hanno ammesso che il problema è serio precisando che però al momento non se ne vede uno sbocco. Da anni il ministero e la Città di Abbazia stanno tentando di individuare una sede alternativa e meno costosa. Le riunioni non hanno dato alcun risultato concreto: lo ha ammesso anche Zdenko Tupanjac, assessore abbaziano all'Assetto territoriale. Tupanjac ha fatto presente che la scelta sul nuovo edificio deve rispondere ai severi criteri imposti dall'Unione europea: la superficie minima non deve essere inferiore ai tremila metri quadrati, deve prevedere due strade d'accesso, un parcheggio adeguato per dipendenti e cittadinanza, essere ubicata nel centro cittadino o nelle immediate vicinanze, e preferibilmente nei pressi della fermata di un mezzo pubblico.

Negli anni scorsi sono stati presi in esame vari siti alternativi, ma nessuno rispondeva a quelle che sono le esigenze dei poliziotti abbaziani. Nel capoluogo liburnico, votato

al turismo, il commissariato è quanto mai necessario, dovendo coprire un'area molto estesa che va da Bersezio, in Istria, fino al confine con la Slovenia, toccando quella che è la delimitazione territoriale con il comune di Fiume. La questione resta pertanto aperta. (a.m.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro