Quotidiani locali

Dolci tipici e chicche salate Tripudio di gusti in piazza

Il profumo invade tutta la zona di piazza Sant’Antonio e resistere senza gustare qualche prelibatezza è impossibile. Inaugurata ieri la quinta edizione della “Festa del dolce tipico e del salato”,...

Il profumo invade tutta la zona di piazza Sant’Antonio e resistere senza gustare qualche prelibatezza è impossibile. Inaugurata ieri la quinta edizione della “Festa del dolce tipico e del salato”, che resterà allestita fino all’8 marzo, in un tripudio di praline, pasticcini, cacao, torte, frutta secca, e ancora formaggi, salumi, focacce e non solo. Protagonisti i prodotti tipici delle aziende agricole italiane e del cioccolato artigianale, con golosità triestine e provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Grande afflusso di persone nella giornata di apertura, fin dal mattino, con triestini e turisti intenti ad assaggiare, chiedere informazioni e ad acquistare, sia per mangiare sul posto, passeggiando tra un bancone e l’altro, sia come regalo originale. Tante infatti le curiosità, tanti gli abbinamenti speciali, le ricette particolari, un ampio panorama in grado di accontentare anche i palati più esigenti, pure di chi si diletta in cucina. «Mi sbizzarrisco tra i fornelli – dice una signora afferrando un pezzettino di dolce offerto – e sto chiedendo qualche consiglio perché mi piacerebbe replicare alcune cose a casa. Comunque qui è tutto buonissimo e intanto proviamo e compriamo».

Dopo il taglio del nastro il flusso di visitatori è stato continuo nell’arco di tutta la giornata. Come consuetudine grande successo anche per il cioccolato, presentato in diverse varianti. Dallo scorso anno la manifestazione si è arricchita con il salato, in particolare per il 2018 pietanze tipiche sono presenti da Piemonte, Sicilia, Toscana, Umbria, Sardegna, Basilicata e dall’Austria.

A completare la kermesse anche momenti di approfondimento didattici e culturali, come laboratori per bambini, esposizioni, degustazioni e incontri con professionisti del settore. I bambini possono partecipare ai corsi gratuiti dell’Abc del cioccolato svolti da Maestri cioccolatieri, mentre per gli adulti ci sono i percorsi degustativi con specialità delle varie regioni. E ancora si può assistere agli show cooking della Fipgc (Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria ) del Friuli Venezia Giulia.

Si continua anche nei prossimi giorni, sempre a partire dalle 9 e fino alle 21, a ingresso libero. «Particolarmente coinvolti sono i produttori e le attività artigianali provinciali – spiega l’organizzazione – nell’ottica della conservazione e valorizzazione delle tradizioni locali e dei prodotti e ingredienti di alta qualità a chilometro zero. Immutata la filosofia vincente da sempre alla base della rassegna: quella di puntare sulla qualità dei produttori presenti che fanno della passione e della ricerca i due ingredienti principali delle loro sfiziose ricette».

Il programma prevede questa mattina l’appuntamento “Dolce Ciocco Drink” per scoprire inediti abbinamenti tra dolci e bicchierini al cioccolato dolce o fondente, cocktail al gusto di cioccolato, spume

e gelatine. Domani, martedì 6 e mercoledì 7 marzo spazio a laboratori, esposizioni, degustazioni e incontri con esperti del settore. Giovedì 8 marzo infine la giornata sarà dedicata alla Festa della Donna, con mimose in omaggio a tutte le visitatrici.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro