Quotidiani locali

Intanto i “piloti” si sfogano indisturbati lungo le strade di Mossa

Intanto, a Mossa, gli aspiranti Hamilton hanno piena libertà di espressione. Perché i controlli da parte dei carabinieri ma anche delle altre forze dell’ordine sono sempre meno frequenti e non c’è...

Intanto, a Mossa, gli aspiranti Hamilton hanno piena libertà di espressione. Perché i controlli da parte dei carabinieri ma anche delle altre forze dell’ordine sono sempre meno frequenti e non c’è traccia di alcun dispositivo o di alcuna iniziativa comunale per rallentare la velocità. E anche gli autovelox fissi che qualche risultato lo stanno dando a Savogna, restano (nonostante gli annunci) nei magazzini delle ditte produttrici. Ormai, la strada regionale 56 (ritratta nella foto d’archivio) viene percorsa a velocità ben superiori ai 50 chilometri orari e chi deve attraversare a piedi la carreggiata, ad esempio

in corrispondenza della farmacia, si espone a pericoli enormi. Non diverso il discorso in via Blanchis, collegamento veloce (e indisturbato) di tanti automobilisti sloveni che, di fronte ai cartelli con i limiti dei 40 chilometri orari, sorridono allegramente e accelerano...

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro