Quotidiani locali

In un anno a Capriva 47 nuovi arrivi

Ben 13 i goriziani che hanno scelto il paese nel 2017. Sergon: «Attenti al territorio»

CAPRIVA. L’attrattiva di Capriva aumenta sempre più e la cittadina del sindaco Daniele Sergon è capace di attirare nuovi abitanti soprattutto da Gorizia. È quanto si evince dai dati forniti dall’anagrafe caprivese: su 47 nuovi residenti sono 13 infatti i nuovi paesani arrivati dal capoluogo isontino, contro i 5 provenienti da Gradisca e Ronchi, i 4 da Romans, i 3 da Sagrado, i 2 da Manzano, Fogliano e Cormons, e infine le singole unità da Monfalcone, San Pier d’Isonzo, Turriaco, Latisana, Corno di Rosazzo, Medea, Cordignano (Veneto) ed Ercolano (Campania).

Ci sono anche tre nuovi caprivesi provenienti dall’estero, tutte donne: una dall’Ungheria, una dalla Romania, e una addirittura dal Brasile.

«Capriva è meta prediletta da persone che abitavano prima in altri centri limitrofi: arrivano molto spesso perché qui hanno parenti già presenti in paese», spiega il sindaco Sergon, il quale aggiunge: «Siamo molto attenti alla particolare bellezza del nostro territorio e crediamo che si debba lavorare affinché si recuperino alloggi già esistenti piuttosto che costruirne di nuovi: per questo faremo una variante al piano regolare per togliere edificabilità

a Capriva, di modo si consumi meno terreno possibile».

«La priorità - conclude Sergon - deve essere il recupero delle case vecchie, il restauro, la riqualificazione dell’esistente. In questo modo potremo valorizzare ulteriormente i nostri splendidi luoghi». (m.f.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro