Quotidiani locali

Cominciati i lavori per la piazza Ma i grandi ciottoli non piacciono

Cervignano, polemica sul restyling: «Quei sassi potrebbero essere utilizzati per atti vandalici» E c’è chi critica invece i tabelloni elettorali davanti ai monumenti. Il sindaco: non c’era altro spazio

CERVIGNANO. I lavori sono appena cominciati ma le proteste dei cittadini frenano l’entusiasmo. Recentemente, in piazza Indipendenza, nel cuore di Cervignano, è iniziato l’intervento di restyling. La sistemazione, come annunciato sulla stampa dal vicesindaco, Marina Buda, è partita dall’anello esterno della piazza, dove, per risolvere, una volta per tutte, il problema della pulizia e manutenzione delle aiuole, sono stati posizionati alcuni ciottoli bianchi naturali. L’idea non è piaciuta a tutti. Alcuni cittadini, sul gruppo facebook Cervignanesi Reloaded e sul blog Bassaparola, hanno manifestato le loro perplessità. I residenti hanno messo in luce la potenziale pericolosità dei grossi ciottoli ma anche la possibile inadeguatezza in base alle rigide norme di sicurezza, considerato che la piazza ospita eventi e manifestazioni di rilievo. «Potrebbero – spiega un cervignanese – essere utilizzarli per atti vandalici o addirittura, in un momento di follia, essere lanciati addosso a qualcuno. Non mi sembra la soluzione migliore per risolvere il difficile problema della manutenzione». C’è chi, invece, è favorevole.

«Non possiamo sempre e a priori privarci di tutto per assecondare chi potrebbe utilizzare impropriamente ciò che è di tutti. Se qualcuno dovesse compiere qualche azione illecita pagherà di tasca sua e si assumerà le responsabilità». Il Comune ha deciso di tentare una soluzione alternativa con l’auspicio di accontentare tutti, impresa tutt’altro che semplice. «Il lavoro viene svolto dalla Generalbert, una ditta che segue parte della manutenzione del verde assieme ai nostri operai – annuncia il vicesindaco, Marina Buda –. Abbiamo concordato questo intervento assieme all’ufficio tecnico e agli operai per agevolare la manutenzione delle aiuole del centro. Ci siamo orientati su ciottoli di tipo naturale, usati abitualmente in aree urbane. Considerate le perplessità espresse da alcuni cittadini, tra cui la consigliera comunale Laura Centore, e considerata la nostra apertura al dialogo, abbiamo deciso, di comune accordo con la ditta, di provare a utilizzare ciottoli più piccoli per un paio di aiuole. A quel punto decideremo la soluzione da adottare dal punto di vista estetico. Non c’è uno stop ai lavori. Va detto che molti cittadini hanno apprezzato. C’è anche l’idea di inserire, in alcune aiuole, una pianta di facile manutenzione».

E c’è malcontento anche per i tabelloni elettorali posizionati in piazza Indipendenza, davanti al monumento ai caduti. «È una mancanza

di rispetto – tuona Giuseppe –. Anni fa era accaduta la stessa cosa. Ora basta». Il sindaco risponde: «Purtroppo abbiamo dovuto individuare 75 metri di spazi elettorali. Il problema riguarda tutto il Paese. Ci sono state proteste ovunque. Comprendo ma non c’era altra soluzione».

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro