Quotidiani locali

ai piedi del castello dei torre e tasso 

Dalla salatura del pesce a meta turistica, com’è cambiato il molo

DUINO AURISINA . Oggi è un piccolo porticciolo turistico, oramai quasi del tutto dimenticato dai pescatori locali, molti dei quali hanno dovuto cambiare attività. È diventato una destinazione per chi...

DUINO AURISINA . Oggi è un piccolo porticciolo turistico, oramai quasi del tutto dimenticato dai pescatori locali, molti dei quali hanno dovuto cambiare attività. È diventato una destinazione per chi ama il mare e la roccia per passeggiate in assoluta tranquillità. Ma il piccolo porto ai piedi del castello dei Torre e Tasso vanta un illustre passato.

Basti pensare che nel 1716 anche il porticciolo di Duino fu tra i candidati a divenire porto franco dell’Impero asburgico; poi la scelta cadde su quello di Trieste. Nell’Ottocento vi aveva sede un piccolo stabilimento industriale per la salatura del pesce, attività legata al mondo della pesca, da sempre elemento fondamentale dell’economia di Duino. La pesca ha sempre rappresentato la principale risorsa per i duinesi. Nell’immediato dopoguerra erano decine le imbarcazioni di pescatori che facevano base nel porticciolo di Duino: i pescatori uscivano la notte e, al rientro, al mattino presto, portavano a vendere il pescato in tutti i ristoranti del circondario. Primi fra tutti la “Dama Bianca” e il “Cavalluccio”, i cui edifici risalgono entrambi, come costruzione, al 1952.

«In quel tempo – ricordano gli anziani del posto – la vita ruotava attorno al porticciolo, perché i pescatori, esaurito il lavoro notturno, restavano in baia per sistemare barche e reti».

Poi, con il tempo, e i cambiamenti della società, il porticciolo di Duino ha perso progressivamente il ruolo di sito commerciale e imprenditoriale per diventare meta turistica. «Sempre apprezzata

però sia dai triestini sia dai turisti – aggiungono i vecchi del posto – perché all’ombra del castello il fascino del luogo è sempre lo stesso, mare e roccia si uniscono in un fazzoletto di terra e l’atmosfera è impagabile».

(u. s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro