Quotidiani locali

Viabilità, park e ciclabili Nel vivo il Piano mobilità

Il Comune di Grado prepara un incontro per l’esame “pubblico” del progetto Tra i capisaldi il nuovo posteggio alla Schiusa nell’area del campo di calcio

GRADO. Piano urbano della mobilità sostenibile e percorso ciclopedonale Città Giardino - Pineta: questi i due temi di attualità per l’Isola di Grado. Il prossimo mese, la data è ancora da definire, ci sarà un incontro pubblico sul nuovo Piano che tecnicamente è identificato come Pums. Un incontro durante il quale saranno illustrate le valutazioni dello studio effettuato dagli esperti del Politecnico di Milano e saranno raccolti gli ultimi pareri prima della redazione conclusiva del progetto.

Ma nel frattempo, come anticipato, il Comune ha già preso una decisione in sintonia con quanto previsto dal Pums: si va, infatti, verso l’obiettivo di ricavare un’area parcheggio riducendo il campo di calcio della Schiusa. Una soluzione che permetterebbe la sosta di qualche centinaia di posti auto. In realtà pare che si tratti principalmente di occupare quelle aree esterne al rettangolo verde che sono al momento inutilizzate. Ciò significa che quasi sicuramente il campo di calcio non sarà trasferito nella Cittadella dello Sport (altrimenti non si parlerebbe di “riduzione”), ipotizzando così che non necessiti lo spostamento del campo di bocce risparmiando circa mezzo milione di euro che erano stati previsti per la realizzazione di un nuovo bocciodromo e che potrebbero essere utilizzati in parte per altri impianti come ad esempio per la richiesta copertura del campo di pattinaggio.

Tornando al piano che sta predisponendo il Politecnico di Milano, le risultanze dei rilievi eseguiti in alta e bassa stagione dalla ditta Meta srl, incaricata dallo stesso Politecnico, sono stati presentati all’amministrazione in un rapporto preliminare in cui sono state tenute da conto anche le numerose segnalazioni inviate al Comune tramite l’apposito modulo scaricabile dal sito. In base ai dati raccolti sono state proposte delle soluzioni, compatibili con gli indirizzi dell’amministrazione. A tal proposito il sindaco Raugna ha incontrato recentemente a Milano i professionisti per discutere relativamente alle condizioni generali e per valutare le azioni da intraprendere in attesa della stesura conclusiva del Piano. «L’intenzione – spiega il Comune - è quella di predisporre delle soluzioni a breve termine da inserire già nel piano triennale delle opere pubbliche nell’annualità 2018».

Nel frattempo, parlando di un’altra opera pubblica alla quale l’attuale amministrazione ha puntato decisamente, sono già ben avviati i lavori per la realizzazione del primo lotto del percorso ciclopedonale che collegherà Città Giardino a Pineta. Si tratta, come è noto, del proseguimento della passeggiata lungo spiaggia. L’appalto dei lavori, per il primo dei tre lotti in cui è suddiviso questo intervento, è stato affidato alla Bertolo di Fiume Veneto. Il tratto interessato riguarda il litorale in prossimità del campeggio Al Bosco che consentirà di collegare il tratto iniziale di viale dell’Orione e il retrospiaggia della città Giardino per una lunghezza complessiva di circa 500 metri e pari a un investimento a bilancio di 540 mila euro. Entro quattro mesi dall’inizio dei lavori ovvero verso la metà di maggio, l’opera dovrebbe essere conclusa. Tra l’altro ricordiamo che con l’assestamento di bilancio 2017 sono stati stanziati ulteriori 600 mila euro per quanto riguarda il secondo lotto dell’opera, ovvero il tratto che collega viale dell’Orione fino all’ingresso principale della spiaggia, precisamente fino all’intersezione con viale Capricorno,

in modo da dare continuità a questa opera pubblica alla quale sono stati destinati complessivamente un milione e 140 mila euro. E’ previsto che i lavori del secondo lotto prendano il via a conclusione della prossima stagione estiva.

@anboemo . ©RIPRODUZIONE RISERVATAz

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori