Quotidiani locali

Neve in Carso, bus a singhiozzo di mattina

Trieste trasporti ha limitato i disagi con un servizio di navetta. Raffiche di bora a 85 chilometri orari

Imbiancato l’Altopiano carsico triestino nella prima mattinata di ieri, con neve e gelo. Parzialmente isolate dai trasporti pubblici alcune località, per le quali è stata attivata da Trieste trasporti una navetta di emergenza con catene da neve. Chiuso al transito dei mezzi pesanti il valico di Fernetti fino alle 11. Questo il bilancio del maltempo, che si è abbattuto sulle aree periferiche del territorio triestino.

Il vicesindaco Pierpaolo Roberti così ha riassunto la situazione: «Preventiva salatura, mezzi spazzaneve e squadre spargisale in azione dalle prime ore della giornata». In città i disagi sono parsi contenuti e comunque la situazione è tornata alla normalità in tarda mattinata.

Un bianco risveglio quello di ieri per i residenti dei borghi carsici. Nella notte tra ieri e martedì i primi fiocchi di neve, che attecchendo ha ricoperto i tetti e le strade con un bel manto candido. Che però ha mandato in tilt per diverse ore il trasporto pubblico. Sospese le linee degli autobus 3, 35, 38, 40 e 51 con il conseguente isolamento di Basovizza, Conconello, Longera, Banne, Gropada, Grozzana, Pese, Prebenico, Caresana e Dolina, fino alle 10 del mattino. Trieste trasporti è corsa ai ripari già dalle prime ore dell’alba istituendo, come accennato, un servizio di navetta tra le località di Banne, Gropada e Grozzana, allo scopo di limitare i disagi. Le raffiche di bora hanno toccato gli 85 km all'ora in città, attestandosi a metà giornata intorno ai 60 km. In Carso le raffiche sono state più deboli, ma la temperatura è stata e rimane più bassa. Locali gelicidi in alcune zone dell'Altipiano, dove la neve si è trasformata in pioggia e la combinazione con le raffiche di bora ha favorito la formazione di ghiaccio. Non tanto sulle strade, quanto sulla segnaletica stradale e sui rami degli alberi.

Disposta dalla Slovenia la chiusura del confine di Fernetti, al transito dei mezzi pesanti in entrata dall’Italia fino alle 11 della mattinata. La viabilità sul raccordo autostradale 14, secondo fonti della Stradale, è comunque rimasta scorrevole, grazie ai mezzi spargisale subito entrati in azione. Minori i disagi a Trieste, dove di prima mattina il nevischio ha subito lasciato posto alla pioggia. Le strade sono rimaste scorrevoli e pulite. Nella normalità gli interventi da parte della Polizia locale, che non ha segnalato episodi di rilievo relativi al maltempo. I Vigili del fuoco di Trieste centrale, rimasti in allerta in caso di peggioramento delle condizioni meterologiche, hanno operato interventi di routine nell’arco della giornata, relativi a piccoli allagamenti, calcinacci caduti e disagi

minori causati dalla bora.

Per oggi si prevede cielo nuvoloso con possibili deboli precipitazioni locali, più probabili al mattino e sulla costa dove soffierà bora moderata. Possibili spruzzate di neve oltre i 500 metri e locali schiarite.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro