Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La “tesi” sul Polo intermodale degli studenti di Staranzano

STARANZANO. Sarà un giorno importante domani per gli studenti dell’Isis Brignoli-Einaudi-Marconi di Staranzano nell’incontro Open data day nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, poiché...

STARANZANO. Sarà un giorno importante domani per gli studenti dell’Isis Brignoli-Einaudi-Marconi di Staranzano nell’incontro Open data day nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, poiché illustreranno i primi risultati del monitoraggio delle fasi dei lavori che sono in corso al Polo intermodale dell'aeroporto di Ronchi dei Legionari, fornendo tutta una serie di indicazioni sull’opera infrastrutturale. Coordinerà il dibattito il dirigente scolastico del Bem, Marco Fragiacomo.

I ragazzi dell ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

STARANZANO. Sarà un giorno importante domani per gli studenti dell’Isis Brignoli-Einaudi-Marconi di Staranzano nell’incontro Open data day nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, poiché illustreranno i primi risultati del monitoraggio delle fasi dei lavori che sono in corso al Polo intermodale dell'aeroporto di Ronchi dei Legionari, fornendo tutta una serie di indicazioni sull’opera infrastrutturale. Coordinerà il dibattito il dirigente scolastico del Bem, Marco Fragiacomo.

I ragazzi della quarta dell’Einaudi in Diritto e relazioni internazionali per il marketing sono guidati dalla docente Maria Gangone, in collaborazione con il collega Elio Forgione. «Quello realizzato è un lavoro di monitoraggio civico – spiega la professoressa – per capire cioè come vengono utilizzati i fondi pubblici, essendo questa un’opera strategica finanziata da fondi nazionali ed europei. Un’occasione per gli studenti per affrontare problematiche di alto livello. Il lavoro dei ragazzi non è finito poiché il progetto didattico si svolge su cinque fasi e noi siamo arrivati alla terza. Il Miur – aggiunge la docente -ha chiesto alle scuole d’Italia che partecipano, di promuovere un evento per fare il punto della situazione e comunicare, quindi, i primi dati sulla storia amministrativa del progetto anche attraverso l’utilizzazione degli Open data, dati cioè rintracciabili anche in rete (non ne sono stati rintracciati molti), per la stesura e la rielaborazione dei vari problemi. Siamo comunque riusciti a scoprire la storia amministrativa dell’opera – conclude – e a capire quali fondi sono stati utilizzati e a che punto è lo stato dei lavori». Anche il docente tutor Vincenzo Caico ha espresso compiacimento sulla positiva sfida didattica e civica in un confronto nazionale. Nei giorni scorsi i ragazzi hanno visitato il cantiere del Polo Intermodale assieme al responsabile ingegner Stellio Vatta, mentre domani Paola Scarel dell’Insiel presenterà il portale dell’Open data del Fvg.

(ci.vi.)